sabato 22 febbraio 2020

Un plauso al Governo Siciliano di Musumeci che ha avuto il coraggio di impugnare le norme sul bilancio dello Stato !


"Il bilancio nazionale è troppo penalizzante per la Sicilia”. Con questa motivazione il Governo Musumeci ha deciso di impugnare la legge di Bilancio 2020 dello Stato davanti alla Consulta. Lo ha reso noto la Presidenza della Regione siciliana, sottolineando in una nota che “la decisione arriva dopo avere più volte richiesto la modifica dello strumento contabile, in alcune norme ritenute penalizzanti per la Regione”.

In particolare, il governo di Palazzo Orleans contesta alcune disposizioni presenti all’interno della legge, in quanto – si sostiene – violano alcuni articoli della Costituzione e dello Statuto della Regione. Su proposta dell’assessore all’Economia Gaetano Armao, sono finite nel mirino, in particolare, 4 norme. La modifica dell’iter attraverso il quale l’Agenzia per la coesione territoriale può procedere alla riclassificazione delle risorse nazionali destinate alle politiche di coesione e di quelle del Fondo per lo sviluppo e la coesione; la norma che prevede, quale Soggetto per l’amministrazione dell’area Zes, un Comitato di indirizzo presieduto da un commissario straordinario del Governo nazionale; l’istituzione della sugar tax e della plastic tax.

E' quanto da me suggerito anche con lettere, di riaprire il contenzioso con lo Stato, facendo decidere la Corte Costituzionale sulla questione.

La Corte Costituzionale su alcune questioni riferite art.36/37 aveva dato pareri favorevoli che poi il precedente Governatore Crocetta aveva su ricatto del precedente Governo Renzi aveva deciso di rinunciare.

Oggi con questa mossa si potrebbe riaprire uno scenario di scontro ma di grande dignità e di diritti.

Andare aventi su questa strada supportando il Governo e l'assessore Armao, avendo cura da parte mia di attenzionare i tentativi che sicuramente lo Stato centrale farà per abbattere chi intraprende questa direzione come allora fu fatto con Lombardo ed il suo Governo.


0 commenti:

Posta un commento