giovedì 19 marzo 2020

In Corea del Sud affermano che anche i cani domestici si ammalano !


Il primo cane al mondo che è stato trovato con il nuovo coronavirus è morto lunedì dopo essere risultato negativo per la malattia e tornare a casa, secondo l'autorità per il benessere degli animali di Hong Kong. Il 17enne Pomeranian, che apparteneva a un paziente Covid-19 ora guarito, era stato messo in quarantena obbligatoria in una struttura governativa dal 26 febbraio, ed è tornato a casa sabato scorso. Un portavoce del dipartimento per l'agricoltura, la pesca e la conservazione della città (AFCD) ha dichiarato: "Il dipartimento ha appreso dal proprietario del cane che era deceduto il 16 marzo. Il proprietario ha dichiarato che non era disposta a [consentire] a un'autopsia di esaminare la causa di morte." Il cane era stato ripetutamente testato durante la sua quarantena. Un totale di cinque test dai suoi campioni nasali e orali sono risultati tutti "deboli positivi"

Solo quando i due test - effettuati il ​​12 e 13 marzo - hanno dimostrato che i campioni del cane erano negativi, il dipartimento gli ha permesso di lasciare il centro e tornare a casa. La proprietaria, una donna di 60 anni, è stata confermata infetta e ricoverata in ospedale il 25 febbraio. Si è ripresa e è tornata a casa l'8 marzo. Alcuni degli stretti contatti della donna sono stati confermati anche con il coronavirus. Test sierologici, che cercano anticorpi nel sangue, sono stati condotti sul cane dal 3 marzo e sono risultati negativi il 12 marzo, il che significa che nel suo sistema non sono stati trovati anticorpi specifici per il coronavirus. All'epoca, una dichiarazione AFCD affermava che il risultato negativo del test sierologico non suggeriva che il cane non fosse stato infettato dal virus.


"È noto in alcuni casi asintomatici o lievi di infezioni umane con altri tipi di coronavirus che gli anticorpi potrebbero non svilupparsi sempre", ha detto.
Il dipartimento ha detto in precedenza che la composizione genetica del virus trovato nel cane e i suoi contatti umani erano molto simili. "I risultati della sequenza [genica] indicano che probabilmente il virus si è diffuso dalle persone infette e successivamente ha infettato il cane", ha detto in una nota. Il dipartimento ha sottolineato che al momento non ci sono prove che gli animali da compagnia possano essere una fonte di infezione o che possano ammalarsi. Ha aggiunto che oltre a mantenere buone pratiche igieniche, i proprietari di animali domestici non devono essere eccessivamente preoccupati e in nessun caso devono abbandonare i loro animali domestici.

Finora, quattro animali domestici - un gatto e tre cani - sono stati collocati presso la struttura di custodia degli animali nel porto di Hong Kong del ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao .
A parte il Pomerania, gli altri tre animali - un gatto a pelo corto esotico, uno Shiba Inu e un bastardo - sono risultati negativi per il virus mortale.


0 commenti:

Posta un commento