sabato 25 luglio 2020

La Turchia sfida la Cristianità e minaccia Occidente, va fermata con sanzioni e espulsioni dall'Europa e Onu


Instanbul, nel primo venerdì di preghiera a Santa Sofia, ora diventata moschea, a far scalpore è un gesto dell'imam Ali Erbas (ministro degli Affari religiosi in Turchia) che ha salito le scale del pulpito con una spada ottomana in mano. Un gesto che nel mondo cristiano è stato interpretato come un segno di sfida.

In questo scenario il mondo Cristiano tace quando sarebbe ora di nuove crociate, Erdogan è una minaccia per il mondo occidentale per gli interessi degli Usa e dell'Europa.

In questo scenario Europa Cinese tace invece di prendere decisioni drastiche come sanzioni economiche e pressioni su Onu.

Il problema Turco è una minaccia seria che il Mondo Occidentale dovrà affrontare suo malgrado prima o poi, sarebbe meglio preparsi per tempo.

0 commenti:

Posta un commento