martedì 1 settembre 2020

Le Fondazioni Liberali Mondiali andrebbero chiuse rappresentano un pericolo per le nazioni, la maggior parte di esse finanzia i Black Liver Matter, l'Immigrazione e tantissimi politici Italiani.

E’ l’oppressione di una oligarchia di miliardari verso il popolo. 

 Questi finanziano i Black Liver Matter: Academy degli Oscar, Adidas, AirBnB, Amazon, American airlines, American Espress, Barclay Bank, Bank of America, Bayer, Bmw, British petrol, Booking. Com, Burger King, Cartoon Network, Cisco, Citigroup, Coca Cola, DHL express, Dell, Disney, Ebay, Espn, FedEx, Foot locker, Formula 1, Fox Tv, Gatorade, General motors, Google, Grindr, HBO, H&M, Honda, HP, IBM, Ikea, Intel, Lacoste, Lego, Levi’s, Lenovo, Lexus, Linkedin, L’ Oreal, Louis Vuitton, Marvel entertainment, Mastercard, McDonald’s, Merck, Mercedes, Microsoft, Netflix, New balance, Nike, Nintendo, Paramo, Pepsi, Pfizer, Pornhub, Pringles, Procter and Gamble, Puma, Reebok, Reddit, Salesforce, Sephora, Snapchat, Sony, Spotify, Starbucks, Taco bell, Tic Toc, Timberland, Tumblr, Twitter, Uber, Vanguard Group (in rappresentanza degli immondi hedge found), Verizon, Versace, ViacomCBS, Virgin records, Warner Bros, YouTube, Zara, T-Mobile

La Fondazione Soros raddoppia il finanziamento alle «organizzazioni di giustizia guidate dai neri» in Usa e finanzia con un incremento considerevole le Ong e tanti politici Italiani.

L’intervista è stata accompagnata da un comunicato stampa della Open Society in cui si afferma che «La maggior parte di questo sostegno – 150 milioni di dollari – sarà attraverso una serie di sovvenzioni quinquennali a organizzazioni giudiziarie a guida nera che hanno contribuito a creare e ora sostenere lo slancio verso l’uguaglianza razziale».

Altri 70 milioni di dollari saranno destinati a «sforzi più immediati per far avanzare l'Immigrazione in Italia queste somme andranno in cinque anni a Ong e Fondazioni Politiche Italiane.

Esiste però un’organizzazione americana legata a George Soros, Avaaz, che ha intenzionalmente e dichiaratamente fatto propaganda elettorale, attraverso email spedite a raffica agli iscritti della sua piattaforma, post sponsorizzati sui principali social network e imbarazzanti messinscena sul territorio, per spingere alcuni candidati di Governo contro quelli della coalizione di centro-destra.

0 commenti:

Posta un commento