domenica 20 settembre 2020

Perepilichnyy aveva denunciato la frode Magnitsky, una truffa fiscale da 230 milioni di dollari da parte di funzionari governativi russi corrotti due anni prima, che è diventata un punto critico nelle relazioni USA-Russia e ha portato a sanzioni contro i funzionari russi.

 

Dopo che Alexander Perepilichnyy è morto mentre faceva jogging fuori Londra, i servizi segreti statunitensi hanno concluso che probabilmente era stato " assassinato su ordine diretto " del presidente russo Vladimir Putin "o di persone a lui vicine". Perepilichnyy aveva denunciato la frode Magnitsky, una truffa fiscale da 230 milioni di dollari da parte di funzionari governativi russi corrotti due anni prima, che è diventata un punto critico nelle relazioni USA-Russia e ha portato a sanzioni contro i funzionari russi. Perepilichnyy sapeva della truffa perché l'aveva facilitata, aiutando a riciclare i fondi rubati in conti bancari svizzeri. Ha lavorato con tutti i tipi di clienti dubbiosi, dal presunto capobanda della frode Magnitsky ai finanziatori del regime siriano di Assad, che ha usato armi chimiche sui civili. E anche dopo la morte di Perepilichnyy nel 2012, una società da lui fondata, la Financial Bridge, sarebbe rimasta coinvolta in uno dei più grandi fiaschi del denaro sporco della storia. In quello che divenne noto come lo scandalo del mirror trading, i riciclatori di denaro hanno spostato almeno $ 10 miliardi in quattro anni attraverso alcune delle banche più prestigiose del mondo. Durante quel periodo c'erano almeno tre allarmi interni alla Deutsche Bank su Financial Bridge - e più di 100 per la rete di mirror trading. Ma Deutsche non ha mai fermato il flusso di fondi illeciti. La storia interna di come Deutsche ha continuato a spostare i soldi oscuri e ha continuato a rastrellare le tasse - esposta oggi nei file FinCEN , un'indagine congiunta tra BuzzFeed News e l'International Consortium of Investigative Journalists - rivela nuove informazioni su uno dei più grandi crimini finanziari della storia .
 Ma fa anche luce su come il denaro illecito venga travasato dalle ex repubbliche sovietiche e nel sistema bancario tradizionale. Perepilichnyy e Financial Bridge sono ottimi esempi. Dopo che Perepilichnyy si è trasformato da riciclatore di denaro a informatore, Financial Bridge non è scomparso, ma ha trovato una nuova vita nel mondo criminale. Nell'ottobre 2012, un mese prima della morte di Perepilichnyy, è stata rilevata da due società di comodo anonime. Subito dopo Financial Bridge ha informato un'altra banca con cui deteneva conti, la Danske Bank, che aveva due nuovi "beneficiari effettivi", come mostrano i dati ottenuti da L'Espresso e ICIJ. Uno era un consulente per la sicurezza di nome Igor Marakin. Le autorità statunitensi hanno collegato una società che controlla alla mafia russa. Il Financial Bridge è stato una parte fondamentale dello scandalo del mirror trading. Secondo un rapporto segreto del governo degli Stati Uniti, la banda di riciclaggio di denaro spostava denaro illegale per criminali e finanziatori del terrorismo . Se le banche avessero agito con forza sulla scia della morte di Perepilichnyy, avrebbero potuto mettere un freno ai piani del Financial Bridge e forse persino fermare uno dei più grandi scandali finanziari del decennio prima che si manifestasse. 

 Lo schema è stato scoperto quattro anni dopo, nel 2016, e l'anno successivo le autorità negli Stati Uniti e nel Regno Unito hanno multato Deutsche Bank $ 630 milioni per il suo ruolo. Le operazioni speculari sono consentite dalla legge, ma possono essere manipolate per scopi illegali come il riciclaggio di denaro. Un portavoce di Deutsche ha osservato che la rete di mirror trading "è stata un'azione criminale da parte di individui" e ha affermato che le autorità negli Stati Uniti e in Europa hanno elogiato la banca per essere "eccezionalmente collaborativa" con le loro indagini. Dopo lo scandalo, la banca ha "impegnato risorse significative" per fermare il riciclaggio di denaro, ha detto il portavoce. Danske Bank ha rifiutato di commentare Financial Bridge, ma ha riconosciuto il suo scandalo sul riciclaggio di denaro da 200 miliardi di euro . "Eravamo troppo lenti nel renderci conto della portata dei problemi e nel chiuderli", ha affermato Philippe Vollot, il suo chief compliance officer, in una dichiarazione. Il presunto ruolo di Marakin nella vasta rete di mirror trading è delineato in un rapporto di intelligence segreto, scritto da analisti del Financial Crimes Enforcement Network del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti e condiviso da BuzzFeed News con ICIJ. Il rapporto, contrassegnato come "Law Enforcement Sensitive", ha avvertito che la rete "evidenzia una vulnerabilità nel mercato globale dei titoli per il riciclaggio di denaro". Utilizzando un mix di dati bancari e altre informazioni, ha dettagliato come la rete avrebbe condotto operazioni per miliardi di dollari, alcune per conto di "attori illeciti". Al centro del sistema, secondo il rapporto, c'erano quattro russi che hanno utilizzato una serie di banche e intermediari per trasferire "miliardi di dollari all'anno" per una "commissione fino al cinque percento". Secondo il rapporto, hanno utilizzato i rubli russi per acquistare azioni di grandi società, quindi hanno immediatamente trasferito le azioni in Europa e le hanno vendute per dollari, euro o sterline, consentendo loro di cambiare grandi somme di valuta senza la solita supervisione delle autorità. Due dei quattro russi, Alexei Kulikov e Oleg Belousov, possedevano quote in Promsberbank, di cui era direttore Igor, cugino del presidente Putin. Milioni di dollari sono stati rubati dalla banca. I documenti di fallimento di Promsberbank mostrano che il denaro era stato travasato nella rete di scambio speculare. Kulikov è stato incarcerato per il suo ruolo nel furto di Promsberbank. L'ubicazione di Belousov è sconosciuta. Nessuno dei due ha risposto alle richieste di commento. 

 Un'altra presunta figura chiave dello schema, il finanziere russo Andrei Babenko, è ora in Israele, dove ha lavorato nel settore delle criptovalute. Il quarto, Andrey Gorbatov, è a Mosca, secondo il suo profilo LinkedIn. Sia Babenko che Gorbatov hanno negato il coinvolgimento nella rete nelle interviste con BuzzFeed News. Marakin era un amministratore o proprietario di almeno tre società nella rete di mirror trading, inclusa una che inviava denaro a una società controllata da Lazar Shaybazian, escluso dal sistema finanziario statunitense nel 2012 per il suo lavoro con Vladislav "Blonde" Leontyev, descritto dalle autorità statunitensi come un mafioso russo e un trafficante di stupefacenti di alto livello. Il governo ha dichiarato che Shaybazian e Leontyev fanno parte di un gruppo chiamato "Brothers 'Circle", una rete di criminali eurasiatici legati alla droga, al traffico di esseri umani e alla violenza in tutto il mondo. Shaybazian non ha risposto alle richieste di commento. Leontyev ha detto di essere stato erroneamente preso di mira dalle sanzioni statunitensi e di non conoscere Shaybazian. Tutte queste transazioni sono avvenute a porte chiuse mentre un'altra saga si svolgeva in pubblico: Perepilichnyy è stato assassinato e, in tal caso, quell'omicidio era collegato alle sue rivelazioni sul riciclaggio di denaro russo? 

 Nel 2017, un'indagine di BuzzFeed News ha rivelato che la comunità dell'intelligence americana aveva "alta fiducia" che Perepilichnyy fosse stato assassinato da agenti legati alla Russia. L'indagine del medico legale, che era stata bloccata per anni dalle richieste del governo britannico di mantenere segrete le informazioni sulla sua morte, ha infine affermato che Perepilichnyy "probabilmente" è morto per cause naturali ma che non era possibile escludere che fosse stato ucciso. Il procedimento è stato offuscato dalle rivelazioni di un'inadeguata indagine della polizia sulla morte di Perepilichnyy. La polizia ha ammesso di aver perso i dischi rigidi dei dati finanziari appartenenti al finanziere. Durante l'inchiesta gli avvocati hanno sostenuto che le iniziative avrebbero potuto gettare ulteriore luce sui rischi che Perepilichnyy doveva affrontare. All'inizio di quest'anno, in una revisione del governo britannico sull'interferenza russa nel paese, i funzionari hanno fornito prove al Parlamento di una serie di morti sospette, tra cui quella di Perepilichnyy. Ma le prove sono state nascoste al pubblico per motivi di sicurezza nazionale. Igor Marakin non ha risposto alle richieste di commento. Le immagini online lo mostrano mentre fa festa e impara a volare. 



0 commenti:

Posta un commento