lunedì 30 novembre 2020

A secret unit of the British government is accused of "blacklisting" journalists and hiding "sensitive" information.

 

The British government runs a secret inside Michael Gove's cabinet office which has been accused of "blacklisting" journalists and blocking the release of "sensitive" information. Experts say they are breaking the law - and it is an attack on our right to know what our government is doing.

Un'unità segreta del governo britannico è accusata di "inserire nella lista nera" i giornalisti e nascondere informazioni "sensibili".

Un'unità segreta del governo britannico è accusata di "inserire nella lista nera" i giornalisti e nascondere informazioni "sensibili". Il governo britannico gestisce un'unità segreta all'interno dell'ufficio di gabinetto di Michael Gove che è stato accusato di "inserire nella lista nera" i giornalisti e bloccare il rilascio di informazioni "sensibili" . 
Gli esperti dicono che stanno infrangendo la legge - ed è un attacco al nostro diritto di sapere cosa sta facendo il nostro governo .

Pescatori sequestrati in Libia dimenticati dal Governo, dalla Sinistra e dai ben pensanti ! Da 90 Giorni dimenticati !

 Pescatori sequestrati in Libia dimenticati dal Governo, dalla Sinistra e dai ben pensanti ! al solito in Italia si piange per tutti tranne per gli Italiani e per chi si guadagna il pane legalmente.

Il Comitato Partecipazione Libera ed il Comitato Esistono i Diritti, congiuntamente, rivolgono un appello al Presidente della Repubblica.

 In data 01.09.2020 due pescherecci partiti dal porto di Mazara del Vallo sono stati bloccati dalle autorità libiche in acque internazionali e i 18 membri dell’equipaggio di entrambi i natanti sono stati sottoposti a fermo e tenuti in custodia presso una struttura penitenziaria di Bengasi, in attesa di processo.


 

Elezioni Roma il Centro Destra proponga dei nomi Votabili , propongo: Massimo Giletti, Antonio Padellaro, Nicola Porro, Antonio Tajani, Massimiliano Fukas, Carlo Taormina

 Elezioni Roma il Centro Destra proponga dei nomi Votabili , propongo: Massimo Giletti, Antonio Padellaro, Nicola Porro, Antonio Tajani, Massimiliano Fukas, Carlo Taormina





The Moderna Covid vaccine is 94% effective, the final results confirm. Vaccines created by the West discriminate against poor people! By Remo Pulcini

 The final results of the Moderna Covid-19 vaccine trials confirm that it is 94% effective and no one who has been vaccinated with it has developed a serious disease, the company said, initiating the approval process with the authorities regulation around the world.

 The US company is submitting data to regulators in the US, Europe and the UK for an emergency license. He expects the Food and Drug Administration in the United States to consider it at their December 17 meeting, Moderna said.

Although the company has agreements around the world, the United States will have access first. Like Pfizer / BioNTech,

Moderna used new mRNA (messenger RNA) technology to develop its vaccine, involving the virus' genetic code rather than any killed or weakened part of it.

 Particularly in countries without the ultra-cold freezers, from -70 ° C to -80 ° C, required for the Pfizer vaccine.

 Moderna's vaccine is said to be stable for a month at normal refrigerator temperatures once removed from the freezer, but the cost will be prohibitive in many parts of the world.

In August, the company said it was charging $ 32 (£ 24) at $ 37 a dose and defended its right to make commercial returns.

In practice, the New world that the West wants to create is once again discriminatory for the Poor of Africa who will in fact be excluded from Salvation due to costs and logistical problems.



Il vaccino Moderna Covid ha un'efficacia del 94%, confermano i risultati finali. I Vaccini creati dall'Occidente discriminano i Popoli Poveri !

 I risultati finali delle prove del vaccino di Moderna contro Covid-19 confermano che ha un'efficacia del 94% e nessuno che è stato vaccinato con esso ha sviluppato una malattia grave, ha affermato la società, avviando il processo di approvazione con le autorità di regolamentazione di tutto il mondo. 

 La società statunitense sta inviando i dati alle autorità di regolamentazione negli Stati Uniti, in Europa e nel Regno Unito per una licenza di emergenza. Si aspetta che la Food and Drug Administration negli Stati Uniti lo consideri nella riunione del 17 dicembre, ha detto Moderna.

Sebbene l'azienda abbia concluso accordi in tutto il mondo, gli Stati Uniti avranno accesso per primi. Come Pfizer / BioNTech, 

Moderna ha utilizzato la nuova tecnologia del mRNA (RNA messaggero) per sviluppare il suo vaccino, coinvolgendo il codice genetico del virus piuttosto che qualsiasi parte uccisa o indebolita di esso.

 In particolare nei paesi senza i congelatori ultra freddi, da -70 ° C a -80 ° C, necessari per il vaccino Pfizer.

 Si dice che il vaccino di Moderna sia stabile per un mese alle normali temperature del frigorifero una volta tolto dal congelatore, ma il costo sarà proibitivo in molte parti del mondo. 

Ad agosto, la società ha detto che stava addebitando $ 32 (£ 24) a $ 37 a dose e ha difeso il suo diritto di fare ritorni commerciali.

In pratica il mondo Nuovo che si vuole creare ad opera dell'Occidente è ancora una volta discriminatorio per i Poveri dell'Africa che di fatto resteranno esclusi per costi e per problemi logistici dalla Salvezza.



Emergenza Covid Sicilia: le dimissioni dell'Assessore Razza, funzionari e il Commissariamento di molte Aziende Ospedaliere dovrebbe essere un fatto inevitabile

 Il Governo Regionale di Musumeci e dell'Assessore Razza ha avuto circa 6 mesi di tempo per Organizzare una risposta alla 2 Pandemia di Covid, avrebbero dovuto organizzare assistenza territoriale, le Usca e le Unità di Terapie Intensive e semi-intensive con la collaborazione del Governo e della Protezione Civile ed invece nulla di tutto questo e' stato fatto.

Pur essendo di Centro Destra di fronde alla verità ed al dovere nessuno puo' tirarsi indietro, proprio per questo motivo in questi mesi assistiamo alla soluzione piu' facile quella di modificare i dati ufficiale e quella di mettere tutti d'accordo quando bisogna sfiduciare l'Assessore Razza.

Tutti colpevoli nella Politica Siciliana e Nazionale, oggi assistiamo ad una totale disorganizzazione territoriale e delle Usca con cittadini Siciliani che attendono di sapere da mesi cosa dovevano fare dopo aver contratto il Virus.

In questo scenario assistiamo al fallimento delle capacità Organizzative e Meritocratiche dei Funzionari Regionali e dei Direttori Generali di molte Aziende Ospedaliere.

Oggi si corre ai ripari creando unità covid in 3 o 4 giorni che dimostrano che si poteva fare non in 6 mesi ma in pochi giorni quello che la Politica non ha e saputo fare.

Uno spreco di risorse e di salute che pagano gli ignari cittadini Siciliani.

Oggi la Regione Sicilia diventa Gialla, grazie all'intervento di Micciche' su Berlusconi che dopo aver appoggiato il Governo sullo scostamento di bilancio passa alla cassa ma tradendo il CDX.

Attenzione On. Musumeci e Assessore Razza che questo lassismo in Sicilia comporterà un prezzo a Gennaio salato da pagare in termini di esplosione di Pandemia Covid in terza ondata.

l'Economia si salva aprendo gli esercizi commerciali ma anche con restrizioni serie visto che il numero di morti e positivi in Sicilia è ancora elevato.

Oggi serve personale e competenza.

"L'on. PULLARA, fatto cenno alle questioni concernenti gli

     intasamenti  dei  pronto  soccorso, la garanzia  della  continuità
     assistenziale per le altre patologie e la definizione  della  rete
     delle  terapie  intensive  e  sub-intensive,  pone,  altresì,   la
     problematica   delle  procedure  di  reperimento  del   personale,
     ritenendo  che le stesse debbano essere centralizzate al  fine  di
     evitare   l'attuale   giungla   contrattuale  e   le   conseguenti
     disparità di trattamento. Propone, altresì, di attingere  all'area
     dei  medici  che  lavorano  nelle  terapie  sub-intensive  per  il
     reperimento di personale."




Prossime Campagne di Marketing Politico in Preparazione: Amministrative Roma 2021, Regionali Sicilia 2022, Politiche 2023

 Prossime Campagne di Marketing Politico in Preparazione: Amministrative Roma 2021, Regionali Sicilia 2022, Politiche 2023



sabato 28 novembre 2020

Il Vaccino Russo funziona ed è senza controindicazioni. L'esercito russo lancia un nuovo obiettivo su larga scala per la vaccinazione contro COVID 19 per oltre 400.000 soldati.

 Il 27 giugno il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha confermato che è stato avviato un nuovo programma di vaccinazione contro la corona su larga scala nell'esercito russo, con l'obiettivo di vaccinare più di 400.000 soldati. 

Lo stesso giorno, il Fondo russo per gli investimenti diretti ha annunciato un accordo con una società farmaceutica indiana per autorizzare quest'ultima a produrre ogni anno in India oltre 100 milioni di dosi del nuovo vaccino a corona "Satellite V" sviluppato in Russia. Shoigu ha detto che l'esercito russo sta ancora studiando come utilizzare il plasma dei soldati vaccinati per curare i pazienti con nuove corone. "In questa fase, più di 500 militari vaccinati hanno partecipato a questo studio.

" Il segretario stampa presidenziale russo Dmitry Peskov ha detto il 26 che la Russia inizierà la vaccinazione di massa contro la nuova corona prima del nuovo anno. "Satellite V" è un vaccino vettore dell'adenovirus umano, che consiste di due vettori di adenovirus. Sviluppato dal Centro Nazionale Russo di Ricerca di Epidemiologia e Microbiologia "Gamalea", è diventato il primo nuovo vaccino contro la corona registrato in Russia ad agosto ed è entrato nella sperimentazione clinica di fase III in Russia. Questo vaccino ha condotto studi clinici combinati di fase II e III in India e studi di fase III in Bielorussia, Emirati Arabi Uniti, Venezuela e altri paesi.

giovedì 26 novembre 2020

L'on. CAPPELLO domanda come mai il piano per le terapie intensive e semi-intensive pubblicato nella GURS del 3 luglio 2020 ancora non sia stato realizzato.

“Ragazzi, buongiorno, oggi su Cross deve essere calato tutto il primo step al 15 novembre, non sento cazzi perché oggi faranno le valutazioni e in funzione dei posti letto di terapia intensiva decideranno in quale fascia la Sicilia risiede”. 

Così esordisce in un audio Mario La Rocca dirigente generale del dipartimento Pianificazione strategica dell’assessorato regionale alla Salute.

 I “ragazzi” a cui La Rocca si rivolge con una nota audio in una chat di whatsapp sono i manager delle Asp siciliane: Di dati “gonfiati” parla il sindacato dei medici Cimo, che ha stilato una tabella tra i dati inseriti dalla Regione e i posti letto da loro rilevati “sul campo”, e il risultato è una differenza di posti letto di terapia intensiva di 210 in meno rispetto agli 815 dichiarati nelle piattaforme. 

“Il sindacato dice cose non vere”, replica Francesco Iudica, direttore generale dell’Asp di Enna. 

E continua: “Ad ottobre la situazione era quella che ho descritto (nessun posto di terapia intensiva covid, ndr) ma poi è cambiata con 23 posti attivati e 16 attivabili”. 

Covid, tamponi rapidi a drive in per tutti i cittadini a Catania Covid, tamponi rapidi a drive in per tut... Covid, bimba di 5 anni migliora dopo essere stata in terapia intensiva Covid, bimba di 5 anni migliora dopo ess... Covid, il bollettino del 26 novembre: in Sicilia 1.768 nuovi casi e record di morti Covid, il bollettino del 26 novembre: in... Covid, Sicilia ancora sotto soglia per le Rianimazioni e i ricoveri Covid, Sicilia ancora sotto soglia per l... Sicilia, cambia la strategia anti-Covid della Regione: più poteri ai commissari, potranno assumere 432 persone Sicilia, cambia la strategia anti-Covid ... Terza ondata, scuole, posti letto: Musumeci a 360° sul Covid in Sicilia Terza ondata, scuole, posti letto: Musum... Catania, attivo all'ex mercato ortofrutticolo il drive-in tamponi Covid Catania, ex mercato ortofrutticolo diven... Covid, caos su chiusure domenicali A Catania è stato "giallo della mafaldina" Covid, caos su chiusure domenicali A Cat... 

 Mozione di censura, Lupo: «Gestione Razza-Musumeci è mix di irresponsabilità» 

Mozione di censura, Lupo: «Gestione Razz... «Ossigeno, ozono e telemedicina: ecco come curare i malati di Covid» «Ossigeno, ozono e telemedicina: ecco co... Covid, Camera Penale di Catania conferma astensione da udienze Covid, Camera Penale di Catania conferma... Coronavirus, il bollettino del 25 novembre: 1317 i nuovi positivi rilevati in Sicilia nelle ultime 24 ore Covid, in Sicilia ancora 1.317 nuovi con... Covid, tamponi rapidi a drive in per tutti i cittadini a Catania Covid, tamponi rapidi a drive in per tut... Covid, bimba di 5 anni migliora dopo essere stata in terapia intensiva Covid, bimba di 5 anni migliora dopo ess... Covid, il bollettino del 26 novembre: in Sicilia 1.768 nuovi casi e record di morti Covid, il bollettino del 26 novembre: in... Covid, Sicilia ancora sotto soglia per le Rianimazioni e i ricoveri Covid, Sicilia ancora sotto soglia per l... Sicilia, cambia la strategia anti-Covid della Regione: più poteri ai commissari, potranno assumere 432 persone Sicilia, cambia la strategia anti-Covid ... 1234 sei in » COVID-19 Covid, ora è guerra nella sanità siciliana,

 La Rocca accusa i manager: «Non facevano nulla» 21/11/2020 - 20:22di Fabio Russello 

Il dirigente generale: «C'è chi ha prodotto cartelle cliniche false per non svuotare i reparti. Alcuni medici non vogliono occuparsi di malati di coronavirus» Covid, ora è guerra nella sanità siciliana, 

La Rocca accusa i manager: «Non facevano nulla» 

«Ero incavolato: dicevo ai manager di ospedali e Asp che dovevano applicare il piano della Regione destinando posti letto ai malati Covid ma non lo facevano, non avevano gli attributi per imporsi su alcuni medici: perché la verità è che ci sono medici che si stanno sacrificando dando l'anima in questa emergenza e ci sono quelli che invece non vogliono occuparsi di questi malati per potere continuare a gestire pazienti in intramoenia». 

 La Rocca è un fiume in piena: «Quando andai all’ospedale Cervello di Palermo, vidi che nel pronto soccorso di pediatria c'era una sola bambina che faceva i compiti.

 Appurai che c'erano 6-7 accessi al giorno in questo reparto che era separato solo da una porta dall’area Covid: da lì mi arrivavano le grida disperate di aiuto dei pazienti Covid. 

Quella mattina il personale aveva chiesto gli straordinari e non voleva spostarsi di reparto mentre c'era chi aveva bisogno. C'era dunque la possibilità di reperire lì dei posti letto Covid ma tutto era immobile».

 Il pronto soccorso pediatrico è poi stato destinato al Covid, i piccoli pazienti smistati all’ospedale dei Bambini. 0 0 AAA Parole ancora più dirompenti di quelle pronunciate nella chat con i manager della sanità siciliana. 

Mario La Rocca, il dirigente generale della pianificazione strategica dell’assessorato alla Salute rilancia e accusa i medici che «non vogliono occuparsi di casi covid» fino al punto di «scrivere cartelle cliniche con diagnosi inventate pur di non svuotare alcuni reparti».

 Parole che non gettano acqua sul fuoco della polemica divampata dopo che La Sicilia e lasicilia.it hanno diffuso i suoi audio della chat su Whatsapp e che anzi gettano benzina sul fuoco. 

 «Pur di non svuotare alcuni reparti, per destinare i posti letto ai pazienti Covid, c'è chi ha scritto nelle cartelle cliniche diagnosi inventate, ne ricordo una che parlava di tubercolosi, ma non era vero» ha detto La Rocca all’ANSA parlando anche di «ostruzionismo» da parte di alcuni medici per impedire l'attivazione di posti per malati di coronavirus e di dirigenti generali di ospedali «incapaci» di applicare il piano del governo Musumeci per l’aumento dei posti. 

 L'assessore RAZZA, facendo cenno a quelli Partinico e del Policlinico e ai 50 milioni spesi, ricorda che la copertura finanziaria nel decreto bilancio era direttamente collegata all'approvazione dei piani del Ministero che ha scontato dei ritardi e che ciò ha impedito l'avvio di lavori pubblici. 

 Riservatosi di presentare una relazione scritta, invita a volere evitare polemiche politiche. 

 L'on. PULLARA richiama la scorsa seduta nella quale era stato chiesto quali previsioni e prescrizioni fossero state formulate dal precedente comitato e quale fosse il quadro attuale e all'inizio della recrudescenza della pandemia. 

Ritiene che mentre a marzo alcune mancanze si potessero comprendere e giustificare, oggi non sia più possibile. 

Chiede per quali ragioni si parla nuovamente di ospedali misti e ricorda che, al di là dei casi covid, vi sono molti soggetti fragili ad alto rischio. 

 Pone il tema del personale sanitario citando una circolare del giorno precedente. 

 Suggerisce di avvalersi delle graduatorie esistenti senza attingere dal sistema privato. 

Lamenta la mancata erogazione del bonus da mille euro per il personale sanitario impiegato per l'emergenza covid secondo quanto previsto dall'ultima legge di stabilità regionale.

 L'on. CARONIA formula le seguenti domande: secondo quali criteri è stata effettuata la scelta tra ospedali misti e dedicati; come proseguono e come si garantiscono le attività ordinarie; quali siano gli scenari possibili per le prossime settimane. 

 Alla dott.ssa Stefani chiede un chiarimento sui differenti tipi di tamponi e sulle relative opportunità di utilizzo.

 Pone il tema della sicurezza del personale dedicato ad attività covid, anche con riferimento ai turni e alla sicurezza dei percorsi sporco- pulito. 

La PRESIDENTE esprime perplessità sulla circostanza che in atto non si possa parlare di crisi del sistema e lamenta, a nome di tutta la Commissione, l'assoluta assenza di informazioni ufficiali; la Commissione invero continua ad acquisire la maggior parte delle notizie dagli organi stampa. 

Chiede quindi che sia trasmessa tutta la documentazione ufficiale, con particolare riferimento ai verbali del CTS. Domanda dove sono le liste d'attesa e chi le gestisce; quali siano i compiti assegnati all'ing. D'Urso. 

 Il dott. Antonio GIARRATANO, rappresentante del comitato tecnico scientifico per l'emergenza Corona virus, dichiara che i posti di terapia intensiva e semi-intensiva non sono infiniti ed evidenzia che per le terapie intensive sono stati già raggiunti i numeri di aprile. 

 Ritiene che vi sia stato un atteggiamento lassista a partire dal 3 giugno scorso. 

Informa che il CTS ha ribadito il suggerimento di creare ospedali dedicati. Circa il personale, vi sono carenze che si sta cercando di risolvere; cita al riguardo un accordo con le Università rettori per l'impiego di studenti del terzo e quarto anno dei corsi per anestesisti ed altre categorie. 

L'on. CRACOLICI, evidenziato che molti dei posti letto previsti non sono operativi, pone, in particolare, la questione dell'ex Imi (evidenziando - a dispetto degli investimenti effettuati l'inerzia e l'ostracismo del Policlinico che ritiene abbia altri progetti sulla struttura) e dei 40 posti letto previsti all'ISMETT, risultanti parimenti non attivati; chiede, altresì, come mai non sia stata valutata, per questi ultimi, l'assegnazione al Civico, essendo di fatto allocati in una struttura dello stesso. 

 Solleva la questione della integrazione della rete della terapia sub-intensiva e dell'ospedale di Partinico, evidenziando che lo stesso è sfornito di alcuni reparti che aveva prima. 

 L'on. FOTI evidenzia la necessità di prevedere il recupero degli anni 2021/2022 del budget sanitario per l'anno 2020 per le prestazioni socio sanitarie non erogate dalle strutture ex art. 26 della legge 833/78 a causa delle limitazioni e sospensioni conseguenti all'emergenza sanitaria Covid 19. 

 Polemiche sui posti letto per l'audio del dirigente La Rocca, la replica: "Tutti i dati sono veri" 

Razza ha richiesto ufficialmente al ministro Speranza un controllo sui posti letto in Sicilia attraverso i carabinieri del Nas.

 A Messina nei giorni scorsi era esplosa la polemica tra l'ex rettore Pietro Navarra e l'attuale Salvatore Cuzzocrea sulla carenza di posti letto di Terapia Intensiva al Policlinico universitario di Messina. “ 

Si chiama Gecos, è la sala operativa virtuale creata dalla Protezione civile regionale, finanziata con fondi europei, per la gestione unica delle emergenze in Sicilia e che collega tutte le componenti e le strutture operative regionali.

 La piattaforma, gia definita, ha appena ottenuto il via libera dalla giunta Musumeci.Durante la riunione in Prefettura, a Palermo, è emerso tra l'altro che in Sicilia il 50 per cento dei comuni è senza piani di emergenza, obbligatori per legge perché necessari ad affrontare eventuali calamità naturali e disastri in modo tempestivo. 

Per il prefetto «i sindaci sono i primi responsabili del sistema locale di protezione civile, la loro formazione è fondamentale per la conoscenza del territorio che consente di prevenire e pianificare gli interventi in caso di prima emergenza e per fare scelte di governance».

Individuazione della Centrale Remota Operazioni Soccorso Sanitario per il coordianamento dei soccorsi sanitari urgenti nonché dei Referenti Sanitari Regionali in caso di emergenza nazionale


BERLUSCONI E FORZA ITALIA SI PONGONO FUORI DAL NUOVO CDX, APPOGGIANDO IL GOVERNO DEI BONUS MONOPATTINO, DELLE TENDE AFGANE IN CALABRIA E DELLE "BOTENZE DI FUOCO"

 BERLUSCONI E FORZA ITALIA SI PONGONO FUORI DAL NUOVO CDX, APPOGGIANDO IL GOVERNO DEI BONUS MONOPATTINO, DELLE TENDE AFGANE IN CALABRIA E DELLE "BOTENZE DI FUOCO".

Non è accettabile che il CDX appoggi un Governo che non avrà un soldo dall'Europa e che ad 8 mesi dall'epidemia ha un sistema sanitario incapace di organizzazione e che l'unica visione a lungo tempo di riforme sono il bonus monopattino e le tende afgane di Emergency in Calabria.

Questa politica Berlusconiana del cdx è morta da tempo adesso serve un cdx che sappia mandare a casa questo Governo e sia capace di prendere le redini del paese.

Male ha fatto Salvini e Meloni ad appoggiare lo scostamento di bilancio


US elections stolen? I'll explain why everything is unclear: Dominon Voting Systems Software

 The President of the United States Donald Trump insists on denouncing fraud and irregularities that would have stained the elections of last November 3, whose victory was attributed by the major U.S. media to the Democratic candidate, Joe Biden. 

 Some social media users have tried to connect Dominion and Smartmatic through a company owned by both companies. 

Smartmatic bought the voting machine company Sequoia Voting Systems in 2005, but sold it two years later after objections were raised about its partnership with a company in which the Venezuelan government had invested. 

Three years later, Dominion acquired Sequoia. 

 Electoral security experts say that it is difficult to know for sure whether a Sequoia code can be used in Dominion's software due to the limited transparency of the industry but in fact the link exists.

Both Dominion and Smartmatic say they do not use each other's software, but it is their word.

 Dominion Voting Systems, one of the most used election technology companies in the United States, is owned by Smartmatic through an intermediary company called Indra.

Dominion Voting Systems, a Canadian company that produces the software used to count ballots in 28 states, including some decisive for the outcome of the election. 

 Dominion is a company owned by another company called Smartmatic through an intermediary company called Indra," Giuliani told Fox Business presenter Lou Dobbs in an interview on November 12.

 "Dominion is a Canadian company but all its software is Smartmatic.

 "Dominion, for example, is not a Canadian company. Since 2018 it is majority owned by Staple Street Capital, a private equity firm in New York. And both Dominion and Smartmatic have made statements that Smartmatic does not own Dominion or provide any software or equipment.Dominion Voting Systems has rejected the accusation of manipulating the elections to win Biden and has also denied having among its owners the husband of the Democratic leader Nancy Pelosi, Paul, as claimed by the Republicans.

 Dominion's software had already been the subject of controversy during the June 9 primary in Georgia, one of the key states that ended up at the center of legal challenges by Trump's election committee. 

Secretary of State Brad Raffensperger announced the purchase of the system for $106 million in July 2019, despite the fact that several critics already observed that the system presented some vulnerabilities related to the security of the ballot. 

Among them is Harri Hursti, an expert on the subject who described the problems encountered in the primaries on August 24, more than two months before the presidential election.

 According to Hursti, "the configuration of the software for scanning and tabulation of votes, to determine which ballots to count, is likely to intentionally exclude some votes from the ballot"; Dominion denies the contacts with Smartmatic and alleged Venezuelan origins of its systems. 

According to the Washington Times, however, Smartmatic was actually founded by three Venezuelan engineers in Delaware, based in Boca Raton, Florida.

 In 2004, the company acquired control of Bizta, a company specializing in electronic voting, owned by the Venezuelan government. The following year Smartmatic acquired Sequoia, one of the leading US companies in the automated voting systems sector.

 As early as May 2006, Democratic Congresswoman Carolyn Maloney from New York wrote to then Treasury Secretary John Snow to investigate the Venezuelan government's influence in US voting systems.

Translated with www.DeepL.com/Translator 






mercoledì 25 novembre 2020

Istituzioni Salute Sicilia ? Dati falsi consegnati al Governo ? Intanto il Ministero manda gli Ispettori, ma a pagare sono i Siciliani con la loro salute.

 «Pressioni dell’assessorato regionale alla Salute per comunicare a Roma dati non reali sui posti letto Covid?
 “Secondo quanto sostenuto dall’Asp di Catania i dati sul Covid-19 non coincidono con il reale andamento dell’epidemia in Sicilia, così nei giorni scorsi l’azienda avrebbe chiesto formalmente alla Regione siciliana di apportare delle correzioni alle cifre riportate finora”. 
Sulla disputa dei numeri interviene adesso il Codacons che preannuncia il deposito di un esposto-denuncia alle Procure di Catania e Palermo, affinché vengano avviate indagini “per accertare i fatti, l’esatta dimensione dell’epidemia in Sicilia e l’eventuale sussistenza di manovre speculative”.
 La vicenda è quella dei dati relativi ai posti di terapia intensiva disponibili in Sicilia, comunicati a Roma, e 
elle presunti pressioni sui manager delle Asp e degli ospedali.
Il ministro degli Affari Regionali annuncia provvedimenti dopo la pubblicazione dell'audio del superburocrate alla Sanità, che lo scorso 4 novembre chiedeva ai manager delle Asp di “calare" i dati dei posti sui sistemi informatici.
 Una nota audio in cui il dipendente non parla di falsificare i dati, ma che arriva nello stesso giorno in cui ilfattoquotidiano.it pubblica il monitoraggio del Coordinamento dei medici ospedalieri: il sindacato dei camici bianchi accusa l’assessorato di avere fornito a Roma numeri “gonfiati”. 
Musumeci e l'assessore alla Sanità blindano il dirigente, che si difende: "Ben vengano i commissari da Roma"
Tutto è nato da un messaggio vocale del dirigente generale dell’assessorato regionale alla Salute, reso pubblico oggi dal quotidiano catanese “La Sicilia”.
 Giancarlo Cancelleri, dopo la pubblicazione dell’audio in cui un alto dirigente regionale intima ai manager dell’Asp di caricare i dati sui posti letto alla vigilia delle decisioni sui ‘colori’ delle Regioni. “Purtroppo prosegue Cancelleri  i dubbi che sorgono non sono pochi. Il governo centrale per prendere decisioni corrette, chiaramente necessita di dati corretti, ma forse in Sicilia alla politica che ci governa importa solo il ‘colore”‘per continuare a fare propaganda.
Se i numeri di posti in terapia intensiva della regione Sicilia, trasmessi al governo centrale dal governo Musumeci – conclude Cancelleri – non corrispondessero alla realta’ non solo sarebbe grave, ma metterebbe seriamente in pericolo la salute dei siciliani. Ad oggi tutti gli show del presidente Musumeci e le lagne dell’assessore Razza il giorno della decisione di fare della Sicilia zona arancione risultano inappropriati e fuori luogo




Elezioni Usa rubate ? Vi spiego perchè tutto e' poco chiaro: Software Dominon Voting Systems

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump insiste nel denunciare brogli e irregolarità che avrebbero macchiato le elezioni dello scorso 3 novembre, la cui vittoria è stata attribuita dai principali media Usa al candidato democratico, Joe Biden. 

 Alcuni utenti di social media hanno tentato di collegare Dominion e Smartmatic attraverso una società di proprietà di entrambe le aziende. 

Smartmatic ha acquistato la società di macchine per il voto Sequoia Voting Systems nel 2005, ma l'ha venduta due anni dopo dopo che erano state sollevate obiezioni sulla sua partnership con una società in cui il governo venezuelano aveva investito. 

Tre anni dopo, Dominion acquisì Sequoia. 

 Gli esperti di sicurezza elettorale affermano che è difficile sapere con certezza se un codice Sequoia può essere utilizzato nel software di Dominion a causa della trasparenza limitata del settore ma di fatto il collegamento esiste.

Sia Dominion che Smartmatic affermano di non utilizzare il software dell'altro, ma è la loro parola.

 Dominion Voting Systems, una delle società di tecnologia elettorale più utilizzate negli Stati Uniti, è di proprietà della società Smartmatic tramite una società intermediaria chiamata Indra.

Dominion Voting Systems, un’azienda canadese che produce i software utilizzati per il conteggio delle schede in 28 Stati, tra i quali alcuni decisivi per l’esito delle elezioni. 

 Dominion è una società di proprietà di un'altra società chiamata Smartmatic tramite una società intermediaria denominata Indra", ha detto Giuliani al presentatore di Fox Business Lou Dobbs in un'intervista il 12 novembre.

 "Dominion è una società canadese ma tutto il suo software è Smartmatic.

 " Dominion, per esempio, non è un'azienda canadese. Dal 2018 è di proprietà di maggioranza di Staple Street Capital, una società di private equity di New York. E sia Dominion che Smartmatic hanno rilasciato dichiarazioni secondo cui Smartmatic non possiede Dominion né fornisce alcun software o attrezzatura.Dominion Voting Systems ha respinto l’accusa di aver manipolato le elezioni per far vincere Biden e ha negato anche di avere tra i suoi proprietari il marito della leader democratica Nancy Pelosi, Paul, come invece sostenuto dai repubblicani.

 I software di Dominion erano già stati oggetto di controversie in occasione delle primarie dello scorso 9 giugno in Georgia, uno degli Stati chiave finiti al centro delle contestazioni legali del comitato elettorale di Trump. 

Il segretario di Stato Brad Raffensperger ha annunciato l’acquisto del sistema per 106 milioni di dollari nel luglio del 2019, nonostante già diversi critici osservassero come il sistema presentasse alcune vulnerabilità legate alla sicurezza dello scrutinio. 

Tra questi c’è Harri Hursti, un esperto in materia che lo scorso 24 agosto, più di due mesi prima dell’elezione presidenziale, ha descritto i problemi riscontrati in occasione delle primarie.

 Secondo Hursti, “la configurazione del software per la scansione e la tabulazione dei voti, atta a determinare quali schede conteggiare, rischia di escludere dallo scrutinio intenzionalmente alcuni voti”; Dominion smentisce i contatti con Smartmatic e presunte origini venezuelane dei suoi sistemi. 

Secondo il Washington Times, tuttavia, Smartmatic fu effettivamente fondata da tre ingegneri venezuelani nel Delaware, con sede legale a Boca Raton, in Florida.

 Nel 2004 la compagnia acquistò il controllo di Bizta, società specializzata nel voto elettronico, partecipata dal governo venezuelano. L'anno successivo Smartmatic acquistò Sequoia, una delle principali società Usa nel settore dei sistemi automatizzati di voto.

 Già nel maggio del 2006 la deputata democratica Carolyn Maloney, di New York, aveva scritto all'allora segretario al Tesoro, John Snow, affinché fosse aperta un'indagine sull'influenza del governo venezuelano nei sistemi di voto degli Stati Uniti.





martedì 17 novembre 2020

IL GOVERNO INCAPACE, DI PARTITI INCAPACI CHE FARANNO FALLIRE ITALIA E FARANNO FALLIRE GLI ITALIANI VOTA CDX




 

domenica 8 novembre 2020

Caso Calabria quando un Governo è ridicolo e incapace di scindere gli accordi della politica con la pelle dei Calabresi, roba da codice penale.

 Caso Calabria quando un Governo è ridicolo e incapace di scindere gli accordi della politica con la pelle dei Calabresi, roba da codice penale.

Hanno nominato un Commissario e se ne sono "fottuti della Calabria" salvo scoprire poi dalla stessa bocca del Commissario che non era stato realizzato il piano Covid nei mesi estivi.

Adesso gli interessi ed inciuci di partito prevalgono sulla salute dei Calabresi nominando un personaggio che dichiarava che le mascherine non servivano.

E' vogliono portare su scala Nazionale la gestione della Sanità quando sappiamo tutti che sia a livello Regionale o Nazionale la classe dirigente spesso è nominata non su meriti ma su favori di partito.

Una figura ridicola se non fosse che esistono responsabilità Penali sulle mancanze, vedo bene che il M5s si e' subito integrato al sistema.



THE NEW WORLD ORDER - The point at the World Economic Forum Annual Meeting Davos 2011. Want to know the 10 main points of Remo Pulcini

  The New World Order the project established by the great finance, Freemasonry and internet mega-companies, will take stock of it at the World Economic Forum Annual Meeting Davos 2011.

Everything you see listed aseptically in this article is certified by truthfulness because it is published in clear text in many international institutions from the UN to the WEF.

Main Points:

1) The world's largest corporations have the transformative power to change and contribute to a more open, diverse and inclusive society and to achieve this I must contribute with donations that serve this purpose.

The companies that will make the contribution are thousands among the larger ones a small example:

PayPal will invest $530 million to promote fairness and racial inclusion.

Apple will commit $100 million to a new racial justice initiative.

Bank of America pledges $1 billion to combat economic and racial inequalities.

2) The workforce of companies will have to be multiracial, multigenerational to be the key to growth and business success.

Many jobs of tomorrow will have to be and will depend heavily on a good knowledge of STEM subjects, as the demand for roles that bridge the gap between man and machine increases.

According to the World Economic Forum's Future of Jobs 2020 report by 2025, 85 million jobs could be replaced by increased automation, while about 97 million new roles more suited to the new division of labour between humans, machines and algorithms could emerge.

The engineers, researchers and marketing experts of today could be the data scientists of tomorrow as increasing automation disrupts the job landscape over the next five years.

Growing roles in demand include data analysts and scientists, artificial intelligence and machine learning specialists, robotics engineers, software and application developers, and digital transformation specialists.

With a substantial increase in telework, those who will not enter the system will have to be supported by a basic universal income that will allow them to survive and financed with part of the earnings of these large mega companies.

3) All the democracies of the Western world will have to support this epochal change through the action of politicians who will be financed for their support, in this project Canada, the USA, China and Germany will play a major role.

4) Covid was a great opportunity for this epoch-making change that would otherwise have taken at least 30 years supported by The Who.

5) It will be the large corporations that will have the totality of the market in their hands.

The labour factor, as it is known in capitalist society, will basically disappear.

The general lockouts will inevitably lead to a collapse of the world economy and will give birth to what will undoubtedly be the most serious economic crisis in the history of mankind.

This enormous depression has a precise function, that is to say, to completely deindustrialize Europe and the whole West and create a two-class society, composed of a very small elite and a multitude of poor people, in which the middle class will definitively disappear as well as the small and medium enterprises that will follow the same fate.

Submerge the countries in debts that cannot be repaid and then allow large private groups to have total control of the national economies.

The large multinationals will have absolute domination

6) Establishment of an International Digital Health Passport

7) It will be necessary to relaunch the climate problem by investing huge financial masses for the conversion of all traditional forms of energy into new ecological sources.

"We have only one planet and we know that climate change could be the next global disaster with even more dramatic consequences for humanity. We must decarbonize the economy and bring our way of thinking and behavior in harmony with nature".

8) China will have to be a focal point of technological development and global manpower.

9) Repopulation of Africa by states with supernumerary populations such as China and India within the next 30 years and population reduction as estimated by an estimated 1 billion within 2100.

10) Global political conditioning by a global system of planetary strategies. 


IL NUOVO ORDINE MONDIALE - Il punto al World Economic Forum Annual Meeting Davos 2011. Vuoi sapere i 10 punti principali di Remo Pulcini

 Il Nuovo Ordine Mondiale il progetto stabilito dalla grande finanza, massoneria e mega-aziende internet, se ne farà il punto al World Economic Forum Annual Meeting Davos 2011.

Tutto quello che vedete elencato asetticamente in questo articolo è attestato da veridicità perche' pubblicato in chiaro in molte Istituzioni Internazionali dall'ONU al WEF.

Punti Principali:

1) Le imprese piu' grandi al mondo hanno il potere di trasformazione per cambiare e contribuire a una società più aperta, diversificata e inclusiva e per ottenere questo risultato devo contribuire con donazioni che servano allo scopo.

Le aziende che daranno il contributo sono migliaia fra le piu' grandi un piccolo esempio:

PayPal investirà 530 milioni di dollari per promuovere l'equità e l'inclusione razziale.

Apple impegna $ 100 milioni per una nuova iniziativa per la giustizia razziale.

Bank of America impegna 1 miliardo di dollari per combattere le disuguaglianze economiche e razziali.

2) La forza lavoro delle Imprese dovrà essere multirazziale, multigenerazionale per essere la chiave per la crescita e il successo del business.

Molti lavori di domani dovranno essere e dipenderanno fortemente da una buona conoscenza delle materie STEM, poiché aumenta la domanda di ruoli che colmino il divario tra uomo e macchina.

Secondo il rapporto Future of Jobs 2020 del World Economic Forum entro il 2025, 85 milioni di posti di lavoro potrebbero essere sostituiti dall'aumento dell'automazione, mentre potrebbero emergere circa 97 milioni di nuovi ruoli più adatti alla nuova divisione del lavoro tra esseri umani, macchine e algoritmi.

Gli ingegneri, i ricercatori e gli esperti di marketing di oggi potrebbero essere i data scientist di domani poiché la crescente automazione sconvolge il panorama del lavoro nei prossimi cinque anni.

I ruoli in crescita nella domanda includono analisti di dati e scienziati, specialisti di intelligenza artificiale e apprendimento automatico, ingegneri di robotica, sviluppatori di software e applicazioni e specialisti della trasformazione digitale.

Con un sostanziale aumento del telelavoro chi non entrerà nel sistema dovrà essere sostenuto da un reddito universale base che gli consenta di sopravvivere e finanziato con parte dei guadagni di queste grandi mega aziende.

3) Tutte le democrazie del mondo Occidentale dovranno sostenere questo cambiamento epocale attraverso azione di politici che saranno finanziati per il loro sostegno, in questo progetto giocherà un ruolo principale il Canada, gli Usa, la Cina e la Germania.

4) Il Covid è stata una grande opportunità per questo cambiamento epocale che altrimenti avrebbe richiesto almeno 30 anni supportato dal Who.

5) Saranno le grandi corporation ad avere in mano la totalità del mercato

Il fattore lavoro, per come lo si è conosciuto nella società capitalistica, sostanzialmente sparirà.

Le serrate generali determineranno inevitabilmente un crollo della economia mondiale e daranno vita a quella che senza dubbio sarà la più grave crisi economica della storia dell’umanità.

Questa enorme depressione ha una funzione precisa, ovvero quella di deindustrializzare completamente l’Europa e tutto l’Occidente e creare una società a due classi, composta da una ristrettissima élite e da una moltitudine di poveri, nella quale la classe media sparirà definitivamente così come la piccola e media impresa che seguiranno la stessa sorte.

Sommergere i Paesi di debiti che non potranno essere ripagati per poi poter consentire così ai grandi gruppi privati di avere il controllo totale delle economie nazionali.

Le grandi multinazionali avranno il dominio assoluto

6) Istituzione di un passaporto Sanitario Digitale Internazionale

7) Bisognerà rilanciare il problema climatico investendo enormi masse finanziarie per la riconversione di tutte le forme di energia tradizionali in nuove fonti ecologiche.

“Abbiamo un solo pianeta e sappiamo che il cambiamento climatico potrebbe essere il prossimo disastro globale con conseguenze ancora più drammatiche per l’umanità. Dobbiamo decarbonizzare l’economia e riportare il nostro modo di pensare e il nostro comportamento in armonia con la natura “.

8) La Cina dovrà essere punto nevralgico dello sviluppo tecnologico e manIfatturiero mondiale

9) Ripopolazione dell'Africa da parte di stati con popolazioni soprannumerarie come Cina ed India entro i prossimi 30 anni e riduzione della popolazione come da stime di circa un 1 miliardo entro 2100.

10) Condizionamento politico globale da parte di un sistema globale di strategie planetarie. 


venerdì 6 novembre 2020

WHAT YOU SHOULD EXPECT FROM BIDEN PRESIDENT ?


 

giovedì 5 novembre 2020

LE SCELTE DEL GOVERNO DOPO TANTI DATI EPIDEMIOLOGICHE


 

Prof. Avv. Giuseppe Conte - Impostazione dell'attività difensiva e strategie difensive

 

mercoledì 4 novembre 2020

LI AVETE VOLUTI I DEM E M5S ADESSO PRENDETEVI LE CONSEGUENZE


 

I voti per posta USA sono come i voti degli italiani all'estero da noi...entrambi usati per fare i brogli dai dem, che se no vincerebbero l'anno del mai.

 I voti per posta USA sono come i voti degli italiani all'estero da noi...entrambi usati per fare i brogli dai dem, che se no vincerebbero l'anno del mai.



martedì 3 novembre 2020

Il Governo PD-M5S di Conte imporrà una patrimoniale agli Italiani

 Il Governo PD-M5S di Conte imporrà una patrimoniale agli Italiani le imposte cresceranno per i redditi più elevati, e verso l’alto schizzerà pure la tassazione per le imprese. 

Provvedimenti che fanno storcere il naso al mondo delle imprese perché in grado di creare barriere alle start up e alle piccole aziende, con riflessi anche sugli utenti finali di piattaforme digitali.

VOLEVONO RISOLVERE LA CRISI DEL COVID-19 CON IL BONUS MONOPATTINO E NEPPURE QUELLO HANNO SAPUTO FARE

Si sarebbero potute evitare 10.000 morti per Coronavirus: