domenica 8 novembre 2020

IL NUOVO ORDINE MONDIALE - Il punto al World Economic Forum Annual Meeting Davos 2011. Vuoi sapere i 10 punti principali di Remo Pulcini

 Il Nuovo Ordine Mondiale il progetto stabilito dalla grande finanza, massoneria e mega-aziende internet, se ne farà il punto al World Economic Forum Annual Meeting Davos 2011.

Tutto quello che vedete elencato asetticamente in questo articolo è attestato da veridicità perche' pubblicato in chiaro in molte Istituzioni Internazionali dall'ONU al WEF.

Punti Principali:

1) Le imprese piu' grandi al mondo hanno il potere di trasformazione per cambiare e contribuire a una società più aperta, diversificata e inclusiva e per ottenere questo risultato devo contribuire con donazioni che servano allo scopo.

Le aziende che daranno il contributo sono migliaia fra le piu' grandi un piccolo esempio:

PayPal investirà 530 milioni di dollari per promuovere l'equità e l'inclusione razziale.

Apple impegna $ 100 milioni per una nuova iniziativa per la giustizia razziale.

Bank of America impegna 1 miliardo di dollari per combattere le disuguaglianze economiche e razziali.

2) La forza lavoro delle Imprese dovrà essere multirazziale, multigenerazionale per essere la chiave per la crescita e il successo del business.

Molti lavori di domani dovranno essere e dipenderanno fortemente da una buona conoscenza delle materie STEM, poiché aumenta la domanda di ruoli che colmino il divario tra uomo e macchina.

Secondo il rapporto Future of Jobs 2020 del World Economic Forum entro il 2025, 85 milioni di posti di lavoro potrebbero essere sostituiti dall'aumento dell'automazione, mentre potrebbero emergere circa 97 milioni di nuovi ruoli più adatti alla nuova divisione del lavoro tra esseri umani, macchine e algoritmi.

Gli ingegneri, i ricercatori e gli esperti di marketing di oggi potrebbero essere i data scientist di domani poiché la crescente automazione sconvolge il panorama del lavoro nei prossimi cinque anni.

I ruoli in crescita nella domanda includono analisti di dati e scienziati, specialisti di intelligenza artificiale e apprendimento automatico, ingegneri di robotica, sviluppatori di software e applicazioni e specialisti della trasformazione digitale.

Con un sostanziale aumento del telelavoro chi non entrerà nel sistema dovrà essere sostenuto da un reddito universale base che gli consenta di sopravvivere e finanziato con parte dei guadagni di queste grandi mega aziende.

3) Tutte le democrazie del mondo Occidentale dovranno sostenere questo cambiamento epocale attraverso azione di politici che saranno finanziati per il loro sostegno, in questo progetto giocherà un ruolo principale il Canada, gli Usa, la Cina e la Germania.

4) Il Covid è stata una grande opportunità per questo cambiamento epocale che altrimenti avrebbe richiesto almeno 30 anni supportato dal Who.

5) Saranno le grandi corporation ad avere in mano la totalità del mercato

Il fattore lavoro, per come lo si è conosciuto nella società capitalistica, sostanzialmente sparirà.

Le serrate generali determineranno inevitabilmente un crollo della economia mondiale e daranno vita a quella che senza dubbio sarà la più grave crisi economica della storia dell’umanità.

Questa enorme depressione ha una funzione precisa, ovvero quella di deindustrializzare completamente l’Europa e tutto l’Occidente e creare una società a due classi, composta da una ristrettissima élite e da una moltitudine di poveri, nella quale la classe media sparirà definitivamente così come la piccola e media impresa che seguiranno la stessa sorte.

Sommergere i Paesi di debiti che non potranno essere ripagati per poi poter consentire così ai grandi gruppi privati di avere il controllo totale delle economie nazionali.

Le grandi multinazionali avranno il dominio assoluto

6) Istituzione di un passaporto Sanitario Digitale Internazionale

7) Bisognerà rilanciare il problema climatico investendo enormi masse finanziarie per la riconversione di tutte le forme di energia tradizionali in nuove fonti ecologiche.

“Abbiamo un solo pianeta e sappiamo che il cambiamento climatico potrebbe essere il prossimo disastro globale con conseguenze ancora più drammatiche per l’umanità. Dobbiamo decarbonizzare l’economia e riportare il nostro modo di pensare e il nostro comportamento in armonia con la natura “.

8) La Cina dovrà essere punto nevralgico dello sviluppo tecnologico e manIfatturiero mondiale

9) Ripopolazione dell'Africa da parte di stati con popolazioni soprannumerarie come Cina ed India entro i prossimi 30 anni e riduzione della popolazione come da stime di circa un 1 miliardo entro 2100.

10) Condizionamento politico globale da parte di un sistema globale di strategie planetarie. 


0 commenti:

Posta un commento