giovedì 31 dicembre 2020

IL 2020 DELLA CINA FONTE DEL PARTITO POPOLARE CINESE


 

Lo schema di decreto legislativo sui nuovi collegi elettorali

 Nella riunione del 18 dicembre 2020, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva lo schema di decreto legislativo recante “Determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, a norma dell’articolo 3 della legge 27 maggio 2019, n. 51” recependo il parere espresso dalle Commissioni parlamentari competenti, favorevole con l’unica osservazione relativa ai collegi plurinominali della Camera circoscrizione Lazio-01. La dichiarazione del Ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D'Incà a seguito dell'approvazione in via preliminare in Consiglio dei Ministri dello schema di decreto legislativo per il disegno dei nuovi collegi elettorali (24 novembre 2020): “Sono molto soddisfatto dell’approvazione in Consiglio dei Ministri dello schema di decreto legislativo, da trasmettere alle Camere, per il disegno dei nuovi collegi elettorali. In questo modo consentiremo immediatamente di adeguarli alla riduzione del numero dei parlamentari. Il Governo ha integralmente fatto propria la proposta della commissione tecnica - composta da dieci esperti in materia e presieduta dal Presidente dell’ISTAT- senza esercitare alcuna forma di discrezionalità politica perché è necessario assicurare la massima neutralità nella delineazione territoriale dei collegi. Tutti i documenti e i dati rilevanti per analizzare il disegno dei collegi uninominali e plurinominali ed il controllo dell’equilibrio delle scelte assunte saranno trasmessi alle Camere e pubblicati sul sito del Dipartimento per le riforme istituzionali, in un’ottica di massima trasparenza. La tempestiva adozione del decreto legislativo rappresenta un adempimento costituzionale necessario in attesa che sia approvata la nuova riforma elettorale all’esame delle Camere”.

Pagina Link

martedì 29 dicembre 2020

Il Vaccino va fatto senza problemi da molti perche' non esistono rischi , ma non deve essere imposto perche' nessuna legge prevale sui diritti universali dell'Uomo

Il Vaccino va fatto senza problemi da molti perche' non esistono rischi , ma non deve essere imposto perche' nessuna legge prevale sui diritti universali dell'Uomo.

Non esiste nessuna Legge sul Diritto del Lavoro che prevale sul diritto Universale dell'Uomo, andrebbe impugnata alla Corte di Giustizia Internazionale.

Ma non ditemi che i Vaccini fanno male o che ci sono chip o scemate del genere.

I VACCINI SI DEVONO FARE certo magari quello Russo e Cinese sono stati scartati per interessi internazionali Occidentali ma non oltre.


Ecco servita Europa Tedesca, che pugnala alle spalle ordinando 30 milioni di Vaccino. Ha Ragione La Regina e il Regno Unito mai fidarsi dei Tedeschi

 Ecco servita Europa Tedesca, che pugnala alle spalle ordinando 30 milioni di Vaccino. Ha Ragione La Regina e il Regno Unito mai fidarsi dei Tedeschi

Il Centro Destra è troppo "molle" nei confronti di questo Governo Conte, dei Leader di Centro Destra troppo morbidi

 Il Centro Destra è troppo "molle" nei confronti di questo Governo Conte, dei Leader di Centro Destra troppo morbidi .

Impossibile lasciare la scena al Governo M5s/Pd e a Renzi quando c'è da investire per il futuro a lungo termine con il Recovery Found.

Non e' accettabile lasciare il Paese distrutto dai DPCM di Conte e fondato sui Bonus.

Sveglia !

The United Kingdom is right with Brexit, German Europe at the time of the covid betrays as in the time of Hitler and buys vaccines outside Europe and its bureaucratic apparatus.

The United Kingdom is right with Brexit, German Europe at the time of the covid betrays as in the time of Hitler and buys vaccines outside Europe and its bureaucratic apparatus. 

Covid vaccine, because Germany has bought 30 million doses.

Banca d'Italia: le banche italiane venderanno 30 miliardi di euro di crediti in sofferenza nel 2020.

 


Banca d'Italia: le banche italiane venderanno 30 miliardi di euro di crediti in sofferenza nel 2020.

Renzi spenga questo Governo Conte ed avrà tutto il mio sostegno Mediatico per Italia Viva

 Renzi spenga questo Governo ed avrà tutto il mio sostegno Mediatico per Italia Viva.

Un Governo che ha stracciato le regole piu' elementari del diritto Costituzionale e Parlamentare e che non ha ben gestito la Pandemia e che adesso vuole gestire i preziosi soldi del Recovery Found come se fosse una lotteria vinta sprecandoli in Bonus e Marchette varie.

Servono riforme a lungo termine e direzione Reset.



Aiuti di Stato: la Commissione approva 73 milioni di euro di sostegno italiano per risarcire Alitalia per ulteriori danni subiti a causa dell'epidemia di coronavirus

 La Commissione europea ha riscontrato che 73,02 milioni di euro di sostegno italiano a favore di Alitalia sono in linea con le norme sugli aiuti di Stato dell'UE. Questa misura mira a risarcire la compagnia aerea per i danni subiti su 19 rotte a causa dell'epidemia di coronavirus tra il 16 giugno e il 31 ottobre 2020.

Il vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager, responsabile della politica sulla concorrenza, ha dichiarato: “ L'industria aeronautica continua a essere uno dei settori particolarmente colpiti dall'impatto dell'epidemia di coronavirus. Questa misura consente all'Italia di fornire un ulteriore risarcimento per i danni diretti subiti da Alitalia tra giugno e ottobre 2020 a causa delle restrizioni di viaggio necessarie per limitare la diffusione del coronavirus. Continuiamo a lavorare a stretto contatto con gli Stati membri per garantire che le misure di sostegno nazionali possano essere messe in atto in modo coordinato ed efficace, in linea con le norme dell'UE. Allo stesso tempo, sono in corso le nostre indagini sulle passate misure di sostegno ad Alitalia e siamo in contatto con l'Italia sui loro piani e sul rispetto delle norme UE ”.

Alitalia è una delle principali compagnie aeree del network che opera in Italia. Con una flotta di oltre 95 aerei, nel 2019 la compagnia ha servito centinaia di destinazioni in tutto il mondo, trasportando circa 20 milioni di passeggeri dal suo hub principale di Roma e da altri aeroporti italiani verso varie destinazioni internazionali. 

Le restrizioni in atto sia in Italia che negli altri Paesi di destinazione per limitare la diffusione del coronavirus hanno pesantemente condizionato l'operatività di Alitalia, in particolare per quanto riguarda i voli internazionali e intercontinentali. Di conseguenza, Alitalia ha sostenuto perdite operative significative almeno fino al 31 ottobre 2020.

L'Italia ha notificato alla Commissione un'ulteriore misura di aiuto per risarcire Alitalia per ulteriori danni subiti su 19 rotte specifiche dal 16 giugno 2020 al 31 ottobre 2020 a causa delle misure di emergenza necessarie per limitare la diffusione del virus. Il sostegno assumerà la forma di una sovvenzione diretta di 73,02 milioni di euro, che corrisponde alla stima dei danni causati direttamente alla compagnia aerea in quel periodo secondo un'analisi rotta per rotta delle 19 rotte ammissibili. Ciò fa seguito alla decisione della Commissione del 4 settembre 2020 di approvare la misura italiana di risarcimento del danno a favore di Alitalia che risarcisce la compagnia aerea per il danno subito dal 1 ° marzo 2020 al 15 giugno 2020 derivante dalle restrizioni governative e dalle misure di contenimento adottate dall'Italia e da altri Paesi di destinazione per limitare la diffusione del coronavirus. 

La Commissione ha valutato la misura ai sensi  dell'articolo 107, paragrafo 2, lettera b),  del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE), che consente alla Commissione di approvare misure di aiuti di Stato concesse dagli Stati membri per risarcire direttamente i danni a società o settori specifici causati da eventi eccezionali. La Commissione ritiene che l'epidemia di coronavirus si qualifichi come un evento così eccezionale, in quanto si tratta di un evento straordinario e imprevedibile con un impatto economico significativo. Di conseguenza, sono giustificati interventi eccezionali dello Stato membro per risarcire i danni legati al focolaio.

La Commissione ha rilevato che il provvedimento italiano risarcirà i danni subiti da Alitalia che sono direttamente collegati all'epidemia di coronavirus, in quanto la perdita di redditività sulle 19 rotte a seguito delle misure di contenimento durante il periodo di riferimento può essere considerata come danno direttamente collegato all'evento eccezionale. Ha inoltre riscontrato che la misura è proporzionata, in quanto l'analisi quantitativa rotta per rotta presentata dall'Italia individua in modo appropriato il danno attribuibile alle misure di contenimento, e quindi il risarcimento non supera quanto necessario per riparare il danno su quelle rotte.

Su questa base, la Commissione ha concluso che la misura italiana aggiuntiva di risarcimento del danno è in linea con le norme dell'UE sugli aiuti di Stato.

sfondo

Sulla base delle denunce ricevute, il 23 aprile 2018 la Commissione ha avviato un procedimento di indagine formale sui prestiti di 900 milioni di euro concessi ad Alitalia dall'Italia nel 2017. Il 28 febbraio 2020 la Commissione ha avviato un procedimento di indagine formale separato su un prestito aggiuntivo di 400 milioni di euro concesso dall'Italia nell'ottobre 2019. Entrambe le indagini sono in corso.

Il sostegno finanziario da fondi dell'UE o nazionali concessi ai servizi sanitari o ad altri servizi pubblici per affrontare la situazione del coronavirus non rientra nell'ambito del controllo sugli aiuti di Stato. Lo stesso vale per qualsiasi sostegno finanziario pubblico fornito direttamente ai cittadini. Allo stesso modo, le misure di sostegno pubblico a disposizione di tutte le società, come ad esempio i sussidi salariali e la sospensione dei pagamenti delle imposte sulle società e sul valore aggiunto o dei contributi sociali, non rientrano nel controllo degli aiuti di Stato e non richiedono l'approvazione della Commissione ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato. In tutti questi casi, gli Stati membri possono agire immediatamente.

Quando le norme sugli aiuti di Stato sono applicabili, gli Stati membri possono progettare ampie misure di aiuto per sostenere aziende o settori specifici che subiscono le conseguenze dell'epidemia di coronavirus in linea con il quadro dell'UE in materia di aiuti di Stato esistente. Il 13 marzo 2020 la Commissione ha adottato una  comunicazione su una risposta economica coordinata all'epidemia di COVID-19  che illustra queste possibilità.

A questo proposito, ad esempio:

  • Gli Stati membri possono risarcire aziende specifiche o settori specifici (sotto forma di regimi) per i danni subiti a causa e direttamente causati da eventi eccezionali, come quelli causati dall'epidemia di coronavirus. Ciò è previsto dall'articolo 107, paragrafo 2, lettera b), del TFUE.
  • Le norme sugli aiuti di Stato basate sull'articolo 107, paragrafo 3, lettera c), del TFUE consentono agli Stati membri di aiutare le imprese a far fronte alle carenze di liquidità e che necessitano di aiuti urgenti per il salvataggio.
  • Ciò può essere integrato da una serie di misure aggiuntive, come il regolamento de minimis e il regolamento generale di esenzione per categoria, che possono anche essere attuate immediatamente dagli Stati membri, senza il coinvolgimento della Commissione.

In caso di situazioni economiche particolarmente gravi, come quella attualmente affrontata da tutti gli Stati membri e dal Regno Unito a causa dell'epidemia di coronavirus, le norme dell'UE sugli aiuti di Stato consentono agli Stati membri di concedere sostegno per porre rimedio a un grave turbamento della loro economia. Ciò è previsto dall'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), TFUE del trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

Il 19 marzo 2020 la Commissione ha adottato un quadro temporaneo per gli aiuti di Stato basato sull'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), TFUE per consentire agli Stati membri di utilizzare la piena flessibilità prevista dalle norme sugli aiuti di Stato per sostenere l'economia nel contesto dell'epidemia di coronavirus. Il quadro temporaneo, come modificato il 3 aprile, l'8 maggio 2020, il 29 giugno e il 13 ottobre 2020, prevede i seguenti tipi di aiuti, che possono essere concessi dagli Stati membri: (i) sovvenzioni dirette, conferimenti di capitale, vantaggi fiscali selettivi e pagamenti anticipati; (ii) garanzie statali per prestiti contratti da società; (iii) prestiti pubblici agevolati a società, inclusi prestiti subordinati; (iv) garanzie per le banche che incanalano gli aiuti di Stato verso l'economia reale; (v) assicurazione pubblica del credito all'esportazione a breve termine; (vi) sostegno alla ricerca e sviluppo (R&S) correlata al coronavirus; (vii) Supporto per la costruzione e il potenziamento delle strutture di collaudo; (viii) sostegno alla produzione di prodotti rilevanti per contrastare l'epidemia di coronavirus; (ix) Supporto mirato sotto forma di differimento dei pagamenti fiscali e / o sospensione dei contributi previdenziali(x) sostegno mirato sotto forma di integrazioni salariali per i dipendenti; (xi) supporto mirato sotto forma di strumenti di capitale azionario e / o ibrido; (xii) Supporto mirato per i costi fissi non coperti delle aziende.

Il quadro temporaneo sarà in vigore fino alla fine di giugno 2021. Poiché le questioni di solvibilità possono concretizzarsi solo in una fase successiva all'evolversi della crisi, per le misure di ricapitalizzazione solo la Commissione ha prorogato questo periodo fino alla fine di settembre 2021. Al fine garantendo la certezza del diritto, la Commissione valuterà prima di tali date se è necessario prorogarlo.

La versione non riservata della decisione sarà resa disponibile con il numero SA.59188 nel  registro degli aiuti di Stato  sul  sito web della concorrenza della Commissione  una volta risolte eventuali questioni di riservatezza. Le nuove pubblicazioni delle decisioni sugli aiuti di Stato su Internet e nella Gazzetta ufficiale sono elencate nel  Notiziario elettronico settimanale sugli aiuti di Stato .

Maggiori informazioni sul quadro temporaneo e altre azioni intraprese dalla Commissione per affrontare l'impatto economico della pandemia di coronavirus sono disponibili  qui .

 

 

lunedì 28 dicembre 2020

The false European union it can also be seen from these behaviors


 

China is the enemy of Democracy and Truth, 4 years to the journalist who told the covid in Wuhan - Prison for Zhang Zhan

Closed laboratories, silenced doctors, arrested professors, censored social networks and attacks on "enemies of the people". 

Thus the Communist Party endangered international health China is the enemy of Democracy and Truth, 4 years to the journalist who told the covid in Wuhan Prison for Zhang Zhan

La Cina è il nemico della Democrazia e della Verità, 4 anni alla giornalista che raccontò il covid a Wuhan - Carcere per Zhang Zhan

 Laboratori chiusi, medici silenziati, professori arrestati, social network censurati e attacchi ai “nemici del popolo”. Così il Partito comunista ha messo in pericolo la salute internazionale 

La Cina è il nemico della Democrazia e della Verità, 4 anni alla giornalista che raccontò il covid a Wuhan Carcere per Zhang Zhan

giovedì 24 dicembre 2020

Dopo le forme mutanti Inglesi, Sud Africa oggi in Nigeria se ne scopre un altra ! A breve ne dara' conto anche OMS. Tutte le info

 Un'altra nuova variante del coronavirus è emersa in Nigeria , ha affermato il principale funzionario della sanità pubblica in Africa. 

 John Nkengasong, capo dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha rivelato giovedì l'esistenza del nuovo ceppo P681H, dicendo che è diverso da quelli trovati di recente nel Regno Unito e in Sud Africa.

 I medici attualmente non credono che il nuovo ceppo sia più contagioso dei ceppi precedenti, ma il dottor Nkengasong ha aggiunto che gli scienziati hanno bisogno di "più tempo" per studiarlo. Quel ceppo è emerso quando la Nigeria riporta un numero record di casi di coronavirus - con 1.133 registrati mercoledì - anche se si ritiene che la nuova variante non sia alla base di tale aumento. l paese, il più popoloso dell'Africa, ha riportato solo cinque morti a causa del virus mercoledì, ben al di sotto del picco della prima ondata. 

 Le varianti del coronavirus emergono regolarmente mentre il virus si diffonde con circa 4.000 registrati fino ad oggi, ma quelle nel Regno Unito e in Sud Africa sono state ampiamente segnalate perché gli scienziati ritengono che siano significativamente più contagiose dei ceppi precedenti. 

 Nuove varianti possono anche influenzare la capacità dei vaccini di combattere il virus, anche se non si pensa che questo sia il caso della variante britannica o sudafricana. 

 Il potenziale effetto della variante nigeriana sui vaccini non è finora chiaro. "Dacci un po 'di tempo", ha esortato il dott. Nkengasong. "È ancora molto presto.

" Questa settimana si svolgerà una riunione di emergenza dell'Africa CDC per discutere i nuovi ceppi, incluso quello in Sud Africa che ha visto i casi aumentare. 

 La variante nigeriana è stata trovata in due campioni di pazienti raccolti il ​​3 agosto e il 9 ottobre nello stato meridionale di Osun, 100 miglia a nord di Lagos, ha detto un rapporto preliminare sul virus. 

 A differenza della variante vista nel Regno Unito, "non abbiamo osservato un così rapido aumento del lignaggio in Nigeria e non abbiamo prove che indichino che la variante P681H stia contribuendo a una maggiore trasmissione del virus in Nigeria", ha aggiunto il rapporto.

"Tuttavia, la relativa differenza nella scala della sorveglianza genomica in Nigeria rispetto al Regno Unito potrebbe implicare una potenza ridotta per rilevare tali cambiamenti."
 Il dottor Nkengasong ha affermato che il CDC della Nigeria e il Centro africano di eccellenza per la genomica delle malattie infettive analizzeranno più campioni. 
 La notizia arriva mentre le infezioni aumentano di nuovo in alcune parti del continente africano.

 La regione ha ora segnalato più di 2,5 milioni di casi di coronavirus e 60.000 decessi a causa del virus, guidati in parte da un'epidemia `` esponenziale '' in Sud Africa che è guidata da una nuova forma mutante del virus Annunciando le nuove cifre mercoledì, il dottor Mkhize ha affermato che "il tasso di diffusione è molto più veloce della prima ondata e nei prossimi giorni supereremo il picco della prima ondata".

 "Dobbiamo avvertire i sudafricani che dovremo rivedere le attuali restrizioni e prendere in considerazione ulteriori misure per assicurarci di frenare questo allarmante tasso di diffusione", ha aggiunto. 'Non potremo mai sottolineare abbastanza la necessità che i cittadini prendano tutte le precauzioni necessarie mentre celebriamo le festività natalizie e cerchiamo una tregua da un anno difficile. 

 "Sfortunatamente, il Covid-19 è inarrestabile e, quindi, non possiamo permetterci di essere compiacenti in questa fase."

 L'aumento dei casi è guidato da giovani che sono stati accusati di ignorare le regole di allontanamento sociale durante le feste di fine anno e le celebrazioni festive. 

 Il dottor Mkhize ha sollevato la possibilità che la malattia possa anche essere più letale nei giovani, affermando che i medici "stanno visitando una percentuale maggiore di pazienti più giovani senza comorbilità che presentano malattie critiche". 

 Tuttavia, ha anche sottolineato che la ricerca sulla nuova variante - identificata per la prima volta in Sud Africa venerdì della scorsa settimana - è ancora nelle sue fasi iniziali ed è troppo presto per dire con certezza se provoca una malattia più grave. 

 Il Sudafrica ha segnalato un numero record di casi di coronavirus in un solo giorno, guidati da una nuova variante "più contagiosa" che è già stata trovata nel Regno Unito. 

 Il paese ha registrato più di 14.000 casi mercoledì, il totale più alto della pandemia finora, mentre i decessi hanno superato i 400 per la prima volta dal 5 agosto.

 Dr Zweli Mkhize, South Africa's minister of health, warned the virus is now spreading 'exponentially' and new lockdown measures may have to be brought in. Eight countries have banned travellers from South Africa to try and contain the spread of the new strain, including the UK, Germany, Saudi Arabia and Turkey.

Il ceppo mutante è stato notato per la prima volta tra i casi di Covid-19 in aumento, che il paese non aveva previsto di vedere fino a quando il suo inverno non è iniziato nell'aprile del prossimo anno.
 Il professor Tulio de Oliveira ha dichiarato a CBS News che sono stati individuati casi in aumento lungo la costa sudafricana.

 Il prof de Oliveira ha avvertito: "Forse il virus sta iniziando a superare in astuzia". 

 Ha aggiunto: “Siamo piuttosto preoccupati, non solo per il Sudafrica, ma anche per il resto dell'Africa. `` Il nostro sistema sanitario è stato colpito da 20 anni di epidemie di HIV e tubercolosi, quindi siamo abbastanza preoccupati che mentre l'Africa potrebbe essere sfuggita alla prima ondata con successo, se non diventa più severa e cerca di controllare questo virus, potremmo non sfuggire a questa seconda ondata con successo come nella prima. '

 La mutazione significa che il paese potrebbe vedere "molti più casi" nella nuova ondata di quanti ne abbia sperimentati nella prima ondata della malattia. 

 I giovani sono diventati i titoli dei giornali in Sud Africa per aver alimentato la diffusione del nuovo ceppo con rave e i genitori sono stati criticati per non tenere i loro figli sotto stretto controllo. 

 Sono stati ampiamente segnalati sui social media eventi super-spreader tra cui tornei di calcio, matrimoni, feste di strada e sessioni di pub. Sono prevedibili mutazioni nei virus - sono già stati monitorati più di 4.000 diversi ceppi di coronavirus - ma gli esperti di genomica sono attenti a cambiamenti critici nelle proteine ​​spike che possono alterare il modo in cui le persone soffrono della malattia. 

 "Nel Regno Unito hanno anche identificato una nuova variante ... ci sono alcune somiglianze tra i due lignaggi ... ci sono anche un numero simile di mutazioni", ha detto il professor Tulio de Oliviera, un membro del consorzio di genomica di Cape Town . 

 I due casi della variante sudafricana scoperti in Gran Bretagna sono stati trovati a Londra e nel nord-ovest. Il fatto che siano stati rilevati attraverso un campionamento casuale di routine che seleziona solo circa uno su 10 test effettuati - e che si pensa siano stati infettati da viaggiatori separati - suggerisce che ci sono molti più casi della variante già in Gran Bretagna.

 La Gran Bretagna è stata leader mondiale nel monitoraggio delle modifiche al virus, quindi è probabile che molti altri mutanti di questo tipo siano già diffusi. Il mutante britannico è già apparso in campioni prelevati da scienziati in Danimarca, Paesi Bassi e Australia. Ma nel caso della variante britannica, gli scienziati hanno espresso la fiducia che la mutazione non avrà un impatto sull'efficacia del vaccino.

 Questo perché quando il corpo produce anticorpi contro un virus lo fa per grandi parti dei suoi dati genetici, il che significa che sarebbe necessaria una mutazione più significativa per sconfiggere il vaccino.

Il coronavirus del Kent mutato è il 56% più contagioso e probabilmente causerà PIÙ morti in Inghilterra rispetto alla prima ondata, avverte il comitato Sage del Regno Unito Il coronavirus Kent mutato è del 56% più contagioso del suo predecessore, hanno avvertito i consulenti di SAGE, e probabilmente l'anno prossimo causerà più morti a causa del virus in Inghilterra rispetto ai quasi 70.000 registrati nel 2020, anche se i blocchi saranno imposti a livello nazionale. 
 Hanno detto che la variante - denominata B.1.1.7 - porterebbe a più vittime semplicemente perché innescherebbe un numero maggiore di casi, il che significa che più britannici che sono più a rischio prenderebbero il virus. 

 Non ci sono ancora prove che suggeriscano che la variante sia più mortale delle versioni precedenti di Covid-19, ma anche se uccide la stessa percentuale di persone che la prendono, più casi porteranno inevitabilmente a più morti. 

 Ben 118.000 persone potrebbero soccombere al virus l'anno prossimo - il 70% in più rispetto al 2020 - se solo la serie di restrizioni a tre livelli fosse lasciata in vigore fino a luglio, hanno avvertito gli esperti della London School of Hygiene and Tropical Medicine.Chiedendo ulteriori freni draconiani alla vita delle persone in tutta l'Inghilterra, hanno affermato che solo un blocco nazionale completo con le scuole primarie e secondarie chiuse a gennaio - a differenza della seconda chiusura dell'Inghilterra - era l'unica misura che offriva speranza di guidare le morti al di sotto del numero registrato nel 2020. 

 Ma questo sarebbe ottenuto solo con un programma di vaccinazione `` notevolmente accelerato '' con almeno due milioni di britannici che ricevono la prima dose ogni settimana dall'inizio del 2021, perché immunizzare le persone potrebbe essere l'unico modo per fermare una nuova variante.

 Hanno detto che un blocco nazionale con 200.000 vaccinazioni a settimana porterebbe i morti a 83.200 entro luglio del prossimo anno, il 18% in più rispetto allo scorso anno. 

Ma con un aumento delle vaccinazioni hanno previsto che i decessi sarebbero scesi a 35.700, la metà di quelli registrati nel 2020. 

 Il vaccino Pfizer è già stato approvato, ma somministrato solo a circa 500.000 cittadini britannici nelle prime due settimane del programma, avvertendo che il lancio deve essere accelerato.

 Il vaccino contro il coronavirus di Oxford / AstraZeneca, di cui il Regno Unito ha ordinato 100 milioni di dosi, dovrebbe ottenere il via libera prima della fine di quest'anno, promettendo di far ripartire le vaccinazioni mentre altri milioni di colpi vengono distribuiti a ospedali e ambulatori medici.

 Il professor John Edmunds, il professor Sebastian Funk e il professor Rosalind Eggo, che sono tutti membri del gruppo consultivo SAGE SPI-MO, hanno contribuito allo studio pubblicato online ieri. `` L'aumento della trasmissibilità porterà probabilmente a un grande aumento dell'incidenza, con i ricoveri e i decessi per Covid-19 che dovrebbero raggiungere livelli più elevati nel 2021 rispetto a quelli osservati nel 2020 '', hanno scritto, `` anche se le restrizioni a più livelli regionali implementate prima del 19 dicembre sono mantenuti.

 "Le nostre stime suggeriscono che è improbabile che misure di controllo di un rigore simile al blocco nazionale in Inghilterra nel novembre 2020 riducano il tasso di riproduzione effettivo [numero R] a meno di uno, a meno che le scuole primarie, secondarie e le università non siano chiuse". 

 Hanno continuato: "Prevediamo che è probabile che si verifichino grandi recidive del virus dopo l'allentamento delle misure di controllo. "Potrebbe essere necessario accelerare notevolmente la diffusione del vaccino per avere un impatto apprezzabile nella soppressione del conseguente carico di malattia." 
 Hanno avvertito nel giornale che la seconda ondata potrebbe non raggiungere il picco fino alla primavera a Londra, nel sud-est e nell'est dell'Inghilterra, ma non raggiungerebbe il suo livello più alto fino all'estate nel resto dell'Inghilterra.

domenica 20 dicembre 2020

Nuova variante del coronavirus: cosa sappiamo? Tutte Le Info che i Giornali non vi danno !

 La rapida diffusione di una nuova variante del coronavirus è stata accusata dell'introduzione di rigide regole di miscelazione di livello quattro per milioni di persone, restrizioni più severe sulla miscelazione a Natale in Inghilterra, Scozia e Galles e altri paesi che impongono al Regno Unito un divieto di viaggio.

 Allora come è passato dall'essere inesistente alla forma più comune del virus in alcune parti dell'Inghilterra nel giro di pochi mesi? I consiglieri del governo sulle nuove infezioni hanno una fiducia "moderata" che sia più in grado di trasmettere rispetto ad altre varianti .

 Tutto il lavoro è in una fase iniziale, contiene enormi incertezze e un lungo elenco di domande senza risposta. Come ho scritto prima, i virus mutano continuamente ed è fondamentale mantenere un focus laser sull'eventualità che il comportamento del virus stia cambiando. 

 Perché questa variante causa preoccupazione?

 Tre cose si stanno unendo e stanno attirando l'attenzione: Sta rapidamente sostituendo altre versioni del virus Ha mutazioni che colpiscono una parte del virus che probabilmente è importante Alcune di queste mutazioni sono già state dimostrate in laboratorio per aumentare la capacità del virus di infettare le cellule 

Tutti questi elementi si uniscono per creare un caso per un virus che può diffondersi più facilmente. Tuttavia, non abbiamo la certezza assoluta. 

Nuovi ceppi possono diventare più comuni semplicemente trovandosi nel posto giusto al momento giusto, come Londra, che fino a poco tempo fa aveva solo restrizioni di secondo livello. 

 Ma già la giustificazione per le restrizioni di livello quattro è in parte ridurre la diffusione della variante. "Sono necessari esperimenti di laboratorio, ma vuoi aspettare settimane o mesi [per vedere i risultati e agire per limitare la diffusione]? 

Probabilmente non in queste circostanze", ha detto il Prof Nick Loman, del Covid-19 Genomics UK Consortium me. 

 Quanto più velocemente si sta diffondendo?

 È stato rilevato per la prima volta a settembre. A novembre circa un quarto dei casi a Londra erano la nuova variante. Ciò ha raggiunto quasi i due terzi dei casi a metà dicembre. 

 Puoi vedere come la variante sia arrivata a dominare i risultati dei test in alcuni centri come il Milton Keynes Lighthouse Laboratory.


I matematici hanno analizzato i numeri sulla diffusione di diverse varianti nel tentativo di calcolare quanto vantaggio potrebbe avere questo. Ma prendere in giro ciò che è dovuto al comportamento delle persone e ciò che è dovuto al virus è difficile.

 La cifra citata dal primo ministro Boris Johnson era che la variante potrebbe essere fino al 70% più trasmissibile. Ha detto che questo potrebbe aumentare il numero R - che indica se un'epidemia sta crescendo o diminuendo - di 0,4. 

 Quel numero del 70% è apparso venerdì in una presentazione del dottor Erik Volz, dell'Imperial College di Londra . 

 Durante il discorso ha detto: "È davvero troppo presto per dirlo ... ma da quello che vediamo finora sta crescendo molto rapidamente, sta crescendo più velocemente di quanto [una variante precedente] sia mai cresciuta, ma è importante tenere d'occhio Questo.

" Non esiste una cifra "inchiodata" per quanto possa essere più contagiosa la variante.

 Gli scienziati, il cui lavoro non è ancora pubblico, mi hanno detto che cifre sia molto superiori che molto inferiori al 70%. Ma rimangono dubbi sul fatto che sia più contagioso. 

 "La quantità di prove di dominio pubblico è deplorevolmente inadeguata per trarre opinioni forti o ferme sul fatto che il virus abbia veramente aumentato la trasmissione", ha detto il prof Jonathan Ball, virologo dell'Università di Nottingham.

 Fino a che punto si è diffuso? Si pensa che la variante sia emersa in un paziente nel Regno Unito o sia stata importata da un paese con una minore capacità di monitorare le mutazioni del coronavirus. 

 La variante può essere trovata in tutto il Regno Unito, ad eccezione dell'Irlanda del Nord, ma è fortemente concentrata a Londra, nel sud-est e nell'Inghilterra orientale. I casi in altre parti del paese non sembrano aver avuto successo.

 I dati di Nextstrain, che ha monitorato i codici genetici dei campioni virali in tutto il mondo, suggeriscono che i casi in Danimarca e Australia provengono dal Regno Unito. Anche i Paesi Bassi hanno segnalato casi.


Una variante simile che è emersa in Sud Africa condivide alcune delle stesse mutazioni, ma sembra non essere correlata a questa.
 È già successo prima? Sì. 
 Il virus rilevato per la prima volta a Wuhan, in Cina, non è lo stesso che troverai nella maggior parte degli angoli del mondo. 
 La mutazione D614G è emersa in Europa a febbraio ed è diventata la forma dominante a livello globale del virus. 
 Un altro, chiamato A222V, diffuso in tutta Europa ed era collegato alle vacanze estive delle persone in Spagna . Cosa sappiamo delle nuove mutazioni? 
È stata pubblicata una prima analisi della nuova variante che individua 17 alterazioni potenzialmente importanti . 
 Sono state apportate modifiche alla proteina spike: questa è la chiave utilizzata dal virus per aprire la porta alle cellule del nostro corpo. 
 Una mutazione chiamata N501Y altera la parte più importante del picco, noto come "dominio di legame del recettore". 
 È qui che il picco fa il primo contatto con la superficie delle cellule del nostro corpo.
 È probabile che qualsiasi cambiamento che renda più facile la penetrazione del virus gli darà un vantaggio. 
 "Sembra e odora come un adattamento importante", ha detto il prof Loman. 
 L'altra mutazione - una delezione H69 / V70, in cui viene rimossa una piccola parte del picco - è emersa diverse volte in precedenza, tra cui notoriamente nel visone infetto.
 Il lavoro del Prof Ravi Gupta presso l'Università di Cambridge ha suggerito che questa mutazione aumenta l'infettività di due volte negli esperimenti di laboratorio. Studi dello stesso gruppo suggeriscono che la mutazione renda gli anticorpi del sangue dei sopravvissuti meno efficaci nell'attaccare il virus .
 Il prof Gupta mi ha detto: "È in rapido aumento, questo è ciò che preoccupa il governo, noi siamo preoccupati, la maggior parte degli scienziati è preoccupata".
 Da dove viene? La variante è insolitamente altamente mutata. 
 La spiegazione più probabile è che la variante sia emersa in un paziente con un sistema immunitario indebolito che non era in grado di battere il virus.
 Invece il loro corpo è diventato un terreno fertile per la mutazione del virus.
 Rende l'infezione più mortale? 
Non ci sono prove che suggeriscano che lo sia, anche se questo dovrà essere monitorato. 
 Tuttavia, il solo aumento della trasmissione sarebbe sufficiente a causare problemi agli ospedali. 
 Se la nuova variante significa che più persone vengono infettate più rapidamente, ciò porterebbe a sua volta a più persone che necessitano di cure ospedaliere. 
 I vaccini funzioneranno contro la nuova variante? 
Quasi sicuramente sì, o almeno per ora. 
 Tutti e tre i principali vaccini sviluppano una risposta immunitaria contro il picco esistente, motivo per cui sorge la domanda.
 I vaccini addestrano il sistema immunitario ad attaccare diverse parti del virus, quindi anche se parte del picco è mutato, i vaccini dovrebbero comunque funzionare.
 "Ma se lasciamo che aggiunga più mutazioni, allora inizi a preoccuparti", ha detto il prof Gupta. "Questo virus è potenzialmente in via di fuga dal vaccino, ha compiuto i primi due passi in questo senso".
 La fuga del vaccino si verifica quando il virus cambia in modo da schivare il pieno effetto del vaccino e continuare a infettare le persone. 
 Questo potrebbe essere l'elemento più preoccupante di ciò che sta accadendo con il virus. 
 Questa variante è solo l'ultima a mostrare che il virus continua ad adattarsi poiché infetta sempre più di noi.
 Una presentazione del Prof David Robertson, dell'Università di Glasgow venerdì, ha concluso: " Il virus sarà probabilmente in grado di generare mutanti di fuga dal vaccino ". 
 Questo ci metterebbe in una posizione simile all'influenza, dove i vaccini devono essere aggiornati regolarmente. 
Fortunatamente i vaccini che abbiamo sono molto facili da modificare.

L'infettività di nuove varianti del nuovo coronavirus nel Regno Unito è aumentata del 70%. Ministro speranza dove è il nuovo Piano Pandemico ? Si dimetta !!!

 Secondo Reuters, l'OMS ha affermato sui social media che il Regno Unito continuerà a condividere informazioni di ricerca e risultati di analisi su questa nuova variante del nuovo coronavirus, e l'OMS fornirà anche agli Stati membri e al pubblico maggiori informazioni al riguardo. le ultime informazioni sulle caratteristiche e sugli impatti delle varianti di virus.

 In precedenza, il primo ministro britannico Boris Johnson e gli scienziati hanno confermato che una nuova variante del nuovo coronavirus scoperto nel Regno Unito è il 70% più contagiosa del nuovo coronavirus ordinario. 

La parte britannica ha affermato che la nuova variante potrebbe essere stata diffusa all'estero e il compito più urgente al momento è garantire che questa variante del virus non provochi una mortalità più elevata.

 Il governo britannico ha anche annunciato il 19 che il livello di prevenzione e controllo della nuova epidemia di corona in alcune aree come la capitale Londra sarà portato a un livello 4 appena aggiunto per frenare la diffusione del virus. Johnson ha dichiarato in una conferenza stampa sull'epidemia che dal 20 a Londra, nel sud-est e nell'Inghilterra orientale, l'attuale livello di prevenzione e controllo a tre livelli sarà aggiornato a quattro per un periodo di due settimane. 

Le misure corrispondenti sono simili a quelle in Inghilterra a partire da novembre di quest'anno. Attuazione di un'ampia gamma di misure "senza piedi". 

 I Paesi Bassi emettono un divieto di volo nel Regno Unito dopo aver scoperto una nuova variante del coronavirus britannico. Overseas Network, 20 dicembre. Secondo l'olandese BNO News Network e altri resoconti dei media il 20, dopo che una nuova variante di un nuovo coronavirus più contagioso è stata scoperta nel Regno Unito, questo ceppo virale è stato trovato anche nei Paesi Bassi all'inizio di dicembre.

 Il governo olandese ha deciso di emettere restrizioni di viaggio per la Gran Bretagna per vietare i voli che trasportano passeggeri britannici dal 20 dicembre arrivati ​​nei Paesi Bassi, la durata del divieto fino al 1 gennaio 2021. (Titolo originale: La contagiosità della nuova variante del nuovo coronavirus nel Regno Unito è aumentata del 70%, le voci dell'OMS).



Il Governo Conte reclude gli Italiani a colpa di DPCM mentre da 9 mesi aspettiamo il nuovo piano Pandemico. Il Ministro Speranza ha le colpe giuridiche se il virus muta e non esiste il Piano Pandemico

 Il Governo Conte reclude gli Italiani a colpa di DPCM mentre da 9 mesi aspettiamo il nuovo piano Pandemico. 

Il Ministro Speranza ha le colpe giuridiche se il virus muta e non esiste il Piano Pandemico.

Il virus muta ed il Ministro della Salute non ha dopo 9 mesi realizzato il Piano Pandemico nuovo.

Anche il vecchio piano Pandemico le responsabilità sono a capo dei precedenti Ministri.



domenica 13 dicembre 2020

Il Piano Pandemico non solo non e' stato aggiornato ed andrebbero arrestati, ma ancora non esiste quello nuovo

 Il Piano Pandemico non solo non e' stato aggiornato ed andrebbero arrestati, ma ancora non esiste quello nuovo.

La Magistratura che fa ?

La corsa alla spartizione dei "Pani e dei Pesci", al Sud spettano 103 miliardi di Euro a fondo perduto ma il Governo ne concede solo 35.

 La corsa alla spartizione dei "Pani e dei Pesci", al Sud spettano 103 miliardi di Euro a fondo perduto ma il Governo ne concede solo 35.

In pratica su 103 miliardi a fondo andava il 65% alle zone disagiate a coprire il gap con le altre regioni, ed al nord al 35%.

Ed invece il Governo concede l'inverso solo il 35% e il 65 % al Nord.

Il CDX vuole dire qualcosa ho e' complice ?

Pubblicato il mio nuovo libro: "IL GRANDE RESET" - "THE GREAT RESET" , lo trovate su Amazon Libri anche in Inglese

Pubblicato il mio nuovo libro: "IL GRANDE RESET" - "THE GREAT RESET" , lo trovate su Amazon Libri 

Il Grande Reset - “The Great Reset”

 Global Elites Socialist Plan Revealed   They Call it the Great Reset 

 Il “Grande Reset”: che cos'è veramente e le fake news 

 Il Mondo Nuovo post la Pandemia opportunità o complotto?

Il mio pensiero e posizione sul “Grande Reset” 
La Teoria del Complotto: elenco teorie principali 
Il Progetto Ufficiale nel dettaglio del Grande Reset e le 21 metriche principali 
Il Progetto del Grande Reset in Europa si chiama Green Deal e NextGeneration 
 L’Italia: Il progetto Grande Reset Pag. 
Gli Usa: Il Progetto Grande Reset Pag. 
 La Cina: Il Progetto Grande Reset (Problema)
 La Russia: Grande Reset Pag. 
 L'ONU ed il clima 
 Le organizzazioni indipendenti nel mondo a sostegno degli obiettivi principali del Grande Reset
 Africa ed il Grande Reset 
Biografia 

 Il Mondo Nuovo post la Pandemia opportunità o complotto ? 

 "Ogni paese, dagli Stati Uniti alla Cina, deve partecipare e ogni settore, dal petrolio e gas alla tecnologia, deve essere trasformato", "La pandemia rappresenta una rara ma ristretta finestra di opportunità per riflettere, reimmaginare e resettare il nostro mondo" 
"Lo scopo del Great Reset non è solo quello di attuare politiche che porterebbero a un'ulteriore ridistribuzione della ricchezza, ma piuttosto di rivedere completamente le strutture e le istituzioni esistenti nel mondo" "In breve, abbiamo bisogno di un 'grande ripristino del capitalismo.

Questo libro continua la mia serie sui temi del 2020 e viene subito dopo il libro sul Covid- Who e Cina che trovate qui pubblicato:

#CHINAGATE #WHOGATE: Tutto sul Cov-Sar2 e Covid-19- Guerra di Scienziati e di Spionaggio tra Nazioni - Tutte le Colpe della Cina e dell’Oms



VAI SUL LINK: DEL LIBRO


Unica coerente On. Meloni e Fratelli d'Italia anche nel CDX la spartizione dei Recovery Found fa gola alla Lega e Forza Italia

Unica coerente On. Meloni e Fratelli d'Italia anche nel CDX la spartizione dei Recovery Found fa gola alla Lega e Forza Italia.

Una barca di soldi nel Digitale, nel Clima e tante altre voci del Grande reset che fanno gola a tutti da Renzi a Salvini.

Una delusione unica coerente e' On. Meloni e Fratelli D'Italia che fanno gli interessi degli Italiani.

Sarà una guerra !



Le famiglie dei Pescatori di Mazzara del Vallo sequestrati chiedano intervento di Erdogan e della Turchia per liberare i loro cari

 Le famiglie dei Pescatori di Mazzara del Vallo sequestrati chiedano intervento di Erdogan e della Turchia per liberare i loro cari.

Il Ministro degli Esteri ed il Governo Italiano sono incapaci e senza peso internazionale per risolvere il problema, che in questo momento potrebbe risolvere benissimo la Turchia e Erdogan.



sabato 12 dicembre 2020

3 nuovi casi di infezione asintomatica di nuova polmonite coronarica nell'Heilongjiang

 Notizie dalla Commissione sanitaria provinciale dell'Heilongjiang: dalle 0 alle 24 dell'11 dicembre 2020 non ci sono stati nuovi casi confermati di nuova polmonite coronarica nella provincia di Heilongjiang e attualmente ci sono 2 casi confermati nell'area locale (1 nella città di Dongning e 1 nella città di Suifenhe). Nello stesso giorno si sono verificati 3 nuovi casi di infezione asintomatica (2 casi nella città di Suifenhe, 1 caso importato dall'estero).  

Infezione asintomatica 1: maschio, 14 anni, studente di scuola media nella città di Suifenhe, che vive nell'edificio completo del deposito di locomotive ferroviarie su Huayuan Road, città di Suifenhe, è uno stretto contatto dei casi confermati esistenti. L'11 dicembre, la città di Suifenhe è risultata positiva durante lo screening dell'acido nucleico di stretti contatti di casi confermati.Gli esperti hanno diagnosticato infezioni asintomatiche e sono stati trasferiti a istituzioni mediche designate per l'isolamento e l'osservazione.   

Persona infetta asintomatica 2: maschio, 32 anni, operaio di carico e scarico nella zona di svincolo del porto dell'autostrada di Suifenhe City. È un collega dei casi confermati esistenti. Vive a Hairongfuhuayuan, città di Suifenhe. L'11 dicembre, la città di Suifenhe è risultata positiva durante lo screening dell'acido nucleico di stretti contatti di casi confermati.Gli esperti hanno diagnosticato infezioni asintomatiche e sono stati trasferiti a istituzioni mediche designate per l'isolamento e l'osservazione.  

Infezione asintomatica importata: maschio, 52 anni, lavora come saldatore elettrico presso la miniera d'oro di Kolby in Russia, vive nella contea di Tahe, regione di Daxinganling. Il 25 novembre ha preso il volo U63763 da Ekaterinburg, Russia, ed è tornato a Xi'an. Il 9 dicembre è stato rilasciato dalla quarantena a Xi'an. La sera, prendi il volo CZ6224 di China Southern Airlines e arriva all'aeroporto di Harbin Taiping la mattina presto del 10 dicembre e prendi direttamente l'autobus aeroportuale "Harbin Railway Station Express" dall'aeroporto alla città per arrivare alla stazione ferroviaria di Harbin. Fai il check-in all'Harbin Zhanqian Hotel. Lo stesso giorno, prendi il treno K7039 a La mattina dell'11 dicembre, è arrivato alla stazione ferroviaria della contea di Tahe ed è stato prelevato direttamente dal personale locale di prevenzione delle epidemie in un hotel designato per l'isolamento centralizzato. Adotta misure protettive consapevolmente lungo la via del ritorno. L'11 dicembre, entrambi i test sugli acidi nucleici da parte delle istituzioni mediche locali sono risultati positivi: gli esperti hanno diagnosticato un'infezione asintomatica e sono stati trasferiti in istituzioni mediche designate per l'isolamento e l'osservazione.  

L'attuale situazione epidemica ricorda a tutti che devono sempre mantenere un senso di prevenzione e proteggersi personalmente. Una volta che compaiono sintomi respiratori acuti come febbre e tosse, dovresti andare in tempo alla clinica per la febbre dell'istituto medico designato locale. Il controllo delle malattie e le istituzioni mediche a tutti i livelli dovrebbero svolgere un buon lavoro nel monitorare la situazione epidemica, prevenire e controllare le infezioni ospedaliere e svolgere un buon lavoro nella gestione di ospedali designati, cliniche per la febbre, ispezione preliminare e triage, personale medico e personale di accompagnamento. 

Tutte le località e i dipartimenti devono attuare rigorosamente misure normalizzate di prevenzione e controllo dell'epidemia in conformità con i requisiti della riunione del gruppo dirigente provinciale per rispondere alla nuova epidemia di polmonite coronarica. Superare risolutamente la paralisi, l'esaurimento della guerra, il colpo di fortuna e la mentalità di rilassamento, attuare pienamente le responsabilità di leadership, le responsabilità del dipartimento, le responsabilità territoriali e le responsabilità postali, stringere sempre la serie di prevenzione e controllo delle epidemie e continuare a fare un buon lavoro di "input di difesa esterna, rimbalzo della difesa interna" lavori. Attuare pienamente i requisiti per la co-difesa personale e attuare rigorosamente varie misure di prevenzione e controllo delle epidemie per il personale in entrata, le merci ei prodotti della catena del freddo. 

Rafforzare la gestione e il controllo delle aree chiave, del personale chiave e dei collegamenti chiave, implementare rigorosamente i sistemi, rafforzare la gestione a circuito chiuso ed eliminare i rischi nascosti in modo tempestivo. In particolare, i punti panoramici chiave devono cogliere la responsabilità della prevenzione e del controllo delle epidemie e implementare le varie misure di prevenzione e controllo in dettaglio. 

Migliorare efficacemente la consapevolezza della protezione personale e mantenere buone abitudini igieniche e di prevenzione delle epidemie. È necessario riassumere esperienze e lezioni, controllare le lacune, colmare le carenze, migliorare il meccanismo di risposta rapida alle emergenze, migliorare la prevenzione mirata e i piani di controllo per le epidemie improvvise, rafforzare le riserve materiali, rafforzare e rafforzare la linea di difesa di prevenzione e controllo delle epidemie e garantire lo sviluppo economico e sociale della provincia Le vite delle persone non sono influenzate dall'epidemia.

Il famoso regista Kim Ki-deok è morto di infezione Covid in Cina


WHO accused of conspiring with Italy to remove damning Covid report

 The World Health Organization has been accused of conspiring with the Italian health ministry to remove a report revealing the country’s mismanagement at the beginning of the coronavirus pandemic – the publication of which was intended to prevent future deaths.

Italy was the first European country to become engulfed by the pandemic. The report, produced by the WHO scientist Francesco Zambon and 10 colleagues across Europe, was funded by Kuwait’s government with the objective of providing information to countries yet to be hit.

Called An Unprecedented Challenge: Italy’s First Response to Covid-19, the document was published on the WHO website on 13 May before being taken down the next day, as first reported by the Guardian in August. The 102-page report said Italy’s pandemic plan had not been updated since 2006 and that, due to being unprepared, the initial response from hospitals was “improvised, chaotic and creative”. It took time for formal guidance to become available, the report added.

The document was allegedly removed at the request of Ranieri Guerra, the WHO’s assistant director general for strategic initiatives. Guerra was the director general for preventive health at the Italian health ministry between 2014 and late 2017, and was therefore responsible for updating the pandemic plan as per new guidelines laid out by the WHO and European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC). Guerra is among the scientists on the Italian government’s Covid-19 taskforce.

The World Health Organization has been accused of conspiring with the Italian health ministry to remove a report revealing the country’s mismanagement at the beginning of the coronavirus pandemic – the publication of which was intended to prevent future deaths.

Italy was the first European country to become engulfed by the pandemic. The report, produced by the WHO scientist Francesco Zambon and 10 colleagues across Europe, was funded by Kuwait’s government with the objective of providing information to countries yet to be hit.

Called An Unprecedented Challenge: Italy’s First Response to Covid-19, the document was published on the WHO website on 13 May before being taken down the next day, as first reported by the Guardian in August. The 102-page report said Italy’s pandemic plan had not been updated since 2006 and that, due to being unprepared, the initial response from hospitals was “improvised, chaotic and creative”. It took time for formal guidance to become available, the report added.

The document was allegedly removed at the request of Ranieri Guerra, the WHO’s assistant director general for strategic initiatives. Guerra was the director general for preventive health at the Italian health ministry between 2014 and late 2017, and was therefore responsible for updating the pandemic plan as per new guidelines laid out by the WHO and European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC). Guerra is among the scientists on the Italian government’s Covid-19 taskforce.

In one dated 13 May, Guerra wrote: “If even the WHO criticises without an agreement the political sensibility of the [health] minister … I do not think we are doing a great service to the country.” Guerra then tells Zambon “not to forget” that “they have just given us 10m as a voluntary contribution on the basis of trust and as an acknowledgment of what we have done so far … after six years with nothing.” Kluge’s email to Zambon on 15 May begins: “But it dos [sic] not take away a key issue: my relation with the minister who was very disappointed.”

Kluge ends the email by saying he will write to the [health] minister to establish an expert group between the WHO, Italy’s health ministry and higher health institute to review the document. “Kuwait is happy, now we need MoH happy …”

The WHO said in an emailed statement to the Guardian on Thursday: “We are currently working with the Italian government to clear up the issue.” Referring to the removed document, the statement added: “While it was offline, a decision was taken to instead use a new mechanism created in the early months of the pandemic aimed at helping member states conduct intra-action reviews and assess their Covid-19 responses; follow best practices; prevent errors; and update national strategic preparedness and response plans. The document was, therefore, not republished.

“We understand that the issuance and subsequent removal of the report caused confusion and we have updated our publishing procedures accordingly.”

Italy’s health ministry denied any involvement: “As far as we know, this is not an official WHO document and has never been sent to the ministry of health, which therefore has never assessed or commented on it. Any information pertaining to it does not come from institutional sources,” it said in a statement. Speranza recently said in an interview that the WHO “should be reformed and strengthened in order to increase transparency”.

As of Thursday night, Guerra had not replied to a request for comment.

If Bergamo prosecutors find that Italy had failed to update its pandemic plan, then all health ministers and prime ministers since 2013 risk facing trial. Antonio Chiappani, the chief prosecutor, told Corriere della Sera this week: “Italy was unprepared for Covid, there was a lot of improvisation … we need to find out why there are so many victims compared to elsewhere.”

Zambon said the information contained in his report could have helped save lives in countries that were behind the pandemic curve.

“I desperately wrote to all senior officials, including the director general, warning about the danger [of the report being blocked],” he said. “Its publication had life-saving potential and the accountability and liability of the WHO was at stake, because a personal conflict of interest was considered more important than sharing lessons learned from the hardest-hit country at that moment.”

Luigi Di Maio, Italy’s foreign minister, sent out a strong signal to the WHO this week when he said he was “against immunities”. The WHO said in its statement that Guerra had spoken to prosecutors “in his personal capacity”. The statement added: “WHO (and UN) staff are international civil servants who undertake all activities impartially and without fear of retribution or expectation of favour. To preserve its objectivity and independence, WHO does not normally become involved in legal matters at the national level.”

Zambon did not receive a formal refusal from the WHO preventing him from speaking to prosecutors on 10 December, but was informed on Wednesday night that the WHO had written to Italy’s foreign ministry, saying: “Zambon and other aforementioned WHO experts have been requested not to present themselves at these hearings.”

Zambon said he was ready to collaborate with prosecutors, who have so far interviewed the prime minister, Giuseppe Conte, and Speranza. He added that the reference to the report being “full of inaccuracies” was defamatory and that it had gone through all the required stages of checks.

“It’s not about the consequences that I might suffer,” Zambon said. “I do this because I strongly believe that the world needs a transparent and independent WHO, which ultimately focuses on the people.”

FONTE: https://www.theguardian.com/world/2020/dec/11/who-accused-conspiring-italy-remove-damning-covid-report





L'OMS ha accusato di aver cospirato con l'Italia per rimuovere il dannoso rapporto Covid. La Cina chiede all’OMS di indagare sull’Italia. Nuovi picchi di Covid in Europa, Il Governo Italiano non molli.

 

L' Organizzazione mondiale della sanità è stata accusata di aver cospirato con il ministero della Salute italiano per rimuovere un rapporto che rivelava la cattiva gestione del paese all'inizio della pandemia di coronavirus, la cui pubblicazione aveva lo scopo di prevenire morti future. L'Italia è stato il primo paese europeo a essere travolto dalla pandemia. 
Il rapporto, prodotto dallo scienziato dell'OMS Francesco Zambon e da 10 colleghi in tutta Europa , è stato finanziato dal governo del Kuwait con l'obiettivo di fornire informazioni ai paesi ancora da colpire. Chiamato una sfida senza precedenti: la prima risposta dell'Italia al Covid-19, il documento è stato pubblicato sul sito web dell'OMS il 13 maggio prima di essere rimosso il giorno successivo, come riportato per la prima volta dal Guardian ad agosto.

 Il rapporto di 102 pagine afferma che il piano pandemico italiano non è stato aggiornato dal 2006 e che, a causa della mancanza di preparazione, la risposta iniziale degli ospedali è stata "improvvisata, caotica e creativa". 

Ci è voluto del tempo prima che una guida formale diventasse disponibile, aggiungeva il rapporto. Il documento sarebbe stato rimosso su richiesta di Ranieri Guerra, vicedirettore generale dell'Oms per le iniziative strategiche. Guerra è stato direttore generale per la salute preventiva presso il ministero della Salute italiano tra il 2014 e la fine del 2017, ed era quindi responsabile dell'aggiornamento del piano pandemico secondo le nuove linee guida stabilite dall'OMS e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC). 

Guerra è tra gli scienziati della task force Covid-19 del governo italiano. Il piano obsoleto è un elemento cruciale nelle indagini preliminari svolte dalla Procura di Bergamo - la provincia lombarda più colpita durante la prima ondata di pandemia - per possibile negligenza penale da parte delle autorità. Domenica i decessi correlati a Covid in Italia hanno superato i 60.000 , il bilancio più alto dell'Europa continentale. Gli investigatori stanno anche utilizzando un rapporto compilato dopo la prima ondata da un generale dell'esercito in pensione, Pier Paolo Lunelli, che ha concluso che ben 10.000 morti potrebbero essere state attribuite alla mancanza di protocolli anti-pandemici sufficienti. Zambon, che ha sede presso l'ufficio dell'OMS a Venezia, è stato convocato tre volte per parlare con i pubblici ministeri ma gli è stato impedito di farlo dall'OMS, che ha insistito che lui e gli altri 10 ricercatori coinvolti nella produzione del rapporto dovrebbero avere l'immunità da testimoniando. Solo Guerra è stato ascoltato dai pubblici ministeri all'inizio di novembre ma i contenuti dell'udienza non sono stati divulgati. 

 Dopo la prima convocazione a Zambon e agli altri ricercatori, l'OMS ha affermato che i procuratori regionali dovevano seguire i canali diplomatici presentando la loro richiesta tramite il ministero degli Esteri italiano. L'ultima convocazione di Zambon è stata il 10 dicembre, ma ancora una volta gli è stato impedito di andare nonostante avesse chiesto il permesso. 

 "Quando ho ricevuto la prima convocazione l'ho segnalato all'ufficio legale dell'OMS e subito dopo hanno risposto dicendo che non potevo andare perché ero protetto dall'immunità, nonostante il fatto che volevo andare perché avevo qualcosa da dire", Zambon ha detto al Guardian. Zambon afferma che Guerra lo ha minacciato di licenziamento a meno che non avesse modificato la parte del testo che si riferiva al piano obsoleto. 

Ha affermato che, nonostante abbia informato gli alti funzionari dell'OMS delle minacce e dei rischi posti alla trasparenza e alla neutralità dell'organizzazione, non è stata condotta alcuna inchiesta interna. All'epoca, l'OMS non ha spiegato perché il rapporto è stato rimosso, ma ha affermato in una dichiarazione la scorsa settimana che "conteneva imprecisioni e incongruenze". 

 “Il rapporto non ha criticato il governo italiano ma ha evidenziato le criticità affrontate nella gestione della pandemia, a partire dalla premessa del vecchio piano pandemico, solo 'riconfermato' e non aggiornato nel 2017”, ha detto Zambon. 

"Il team ha controllato a fondo questo aspetto e ha scoperto che tutti i piani che sono arrivati ​​dopo il 2006 erano stati semplicemente copiati e incollati - non una parola o una virgola è stata modificata nel testo." Zambon afferma che un mese prima della pubblicazione aveva inviato una bozza dei risultati a Guerra, che l'ha condivisa con il ministro della Salute italiano, Roberto Speranza. 

 Le email inviate a maggio a Zambon da Guerra e Hans Kluge, il direttore per l'Europa dell'OMS - che ha anche scritto l'introduzione del documento rimosso - sembrano riflettere anche un patto fatto con il ministero della Salute italiano per mantenere il rapporto segreto. 

Le email, viste dal Guardian, facevano parte di un recente documentario di Report, un programma investigativo della tv di stato Rai. 

 In uno del 13 maggio, Guerra ha scritto: "Se anche l'OMS critica senza un accordo la sensibilità politica del ministro [della salute] ... non credo che stiamo facendo un grande servizio al Paese". Guerra poi dice a Zambon di "non dimenticare" che "ci hanno appena dato 10 milioni come contributo volontario sulla base della fiducia e come riconoscimento di ciò che abbiamo fatto finora ... dopo sei anni senza niente". 

L'e-mail di Kluge a Zambon del 15 maggio inizia: "Ma non [sic] toglie una questione chiave: il mio rapporto con il ministro che è rimasto molto deluso". Kluge conclude l'e-mail dicendo che scriverà al ministro [della salute] per istituire un gruppo di esperti tra l'OMS, il ministero della salute italiano e l'istituto di sanità superiore per rivedere il documento. "Il Kuwait è felice, ora abbiamo bisogno di MoH felice ..." Giovedì l'OMS ha dichiarato in una dichiarazione inviata tramite posta elettronica al Guardian: "Stiamo attualmente lavorando con il governo italiano per chiarire la questione".

 Riferendosi al documento rimosso, la dichiarazione ha aggiunto: "Mentre era offline, è stata presa la decisione di utilizzare invece un nuovo meccanismo creato nei primi mesi della pandemia volto ad aiutare gli Stati membri a condurre revisioni intra-azione e valutare il loro Covid-19 risposte; seguire le migliori pratiche; prevenire errori; e aggiornare i piani strategici nazionali di preparazione e risposta. Il documento, quindi, non è stato ripubblicato. 

 "Siamo consapevoli che l'emissione e la successiva rimozione del rapporto hanno causato confusione e abbiamo aggiornato le nostre procedure di pubblicazione di conseguenza". Il ministero della Salute italiano ha negato ogni coinvolgimento: “Per quanto ne sappiamo, questo non è un documento ufficiale dell'OMS e non è mai stato inviato al ministero della salute, che quindi non l'ha mai valutato o commentato. 

Qualsiasi informazione ad esso relativa non proviene da fonti istituzionali ”, si legge in una nota. Speranza ha recentemente affermato in un'intervista che l'OMS “dovrebbe essere riformato e rafforzato per aumentare la trasparenza”.

 A partire da giovedì sera, Guerra non aveva risposto a una richiesta di commento. 

 Se la Procura di Bergamo scopre che l'Italia non è riuscita ad aggiornare il suo piano pandemico, tutti i ministri della salute e i primi ministri dal 2013 rischiano di essere processati. Antonio Chiappani, procuratore capo, ha detto questa settimana al Corriere della Sera : "L'Italia era impreparata per Covid, c'è stata molta improvvisazione ... dobbiamo scoprire perché ci sono così tante vittime rispetto ad altrove". Zambon ha affermato che le informazioni contenute nel suo rapporto avrebbero potuto aiutare a salvare vite nei paesi che erano dietro la curva della pandemia.

 "Ho scritto disperatamente a tutti gli alti funzionari, compreso il direttore generale, avvertendo del pericolo [del blocco del rapporto]", ha detto. "La sua pubblicazione aveva un potenziale salvavita ed era in gioco la responsabilità e la responsabilità dell'OMS, perché un conflitto di interessi personale era considerato più importante della condivisione delle lezioni apprese dal paese più colpito in quel momento". Luigi Di Maio, ministro degli Esteri italiano, ha inviato questa settimana un segnale forte all'OMS quando si è detto “contrario alle immunità”.

 L'OMS ha affermato nella sua dichiarazione che Guerra aveva parlato con i pubblici ministeri “a titolo personale”. La dichiarazione aggiungeva: “Il personale dell'OMS (e dell'ONU) sono funzionari internazionali che svolgono tutte le attività in modo imparziale e senza timore di ritorsioni o aspettative di favore. Per preservare la sua obiettività e indipendenza, l'OMS normalmente non si occupa di questioni legali a livello nazionale ". 

 Zambon non ha ricevuto un rifiuto formale dall'OMS che gli impediva di parlare con i pubblici ministeri il 10 dicembre, ma è stato informato mercoledì sera che l'OMS aveva scritto al ministero degli Esteri italiano, dicendo: "Zambon e altri esperti dell'OMS sono stati invitati a non presentarsi a queste udienze ". Zambon si è detto pronto a collaborare con i pubblici ministeri, che finora hanno intervistato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e Speranza. Ha aggiunto che il riferimento al rapporto "pieno di inesattezze" era diffamatorio e che aveva superato tutte le fasi di controllo richieste. "Non si tratta delle conseguenze che potrei subire", ha detto Zambon.

 "Lo faccio perché credo fermamente che il mondo abbia bisogno di un'OMS trasparente e indipendente, che alla fine si concentri sulle persone".

 La colpa della pandemia è dell’Italia e le prove sono proprio nelle ricerche italiane. Questa è la tesi portata avanti in queste ore dai media di Stato cinesi, che hanno persino chiesto all’OMS di indagare sulla Lombardia circa l’origine del coronavirus. 

Nuovi picchi di Covid in Europa, Il Governo Italiano non molli. Francia e Germania stringono di nuovo le fila.