giovedì 24 dicembre 2020

Dopo le forme mutanti Inglesi, Sud Africa oggi in Nigeria se ne scopre un altra ! A breve ne dara' conto anche OMS. Tutte le info

 Un'altra nuova variante del coronavirus è emersa in Nigeria , ha affermato il principale funzionario della sanità pubblica in Africa. 

 John Nkengasong, capo dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha rivelato giovedì l'esistenza del nuovo ceppo P681H, dicendo che è diverso da quelli trovati di recente nel Regno Unito e in Sud Africa.

 I medici attualmente non credono che il nuovo ceppo sia più contagioso dei ceppi precedenti, ma il dottor Nkengasong ha aggiunto che gli scienziati hanno bisogno di "più tempo" per studiarlo. Quel ceppo è emerso quando la Nigeria riporta un numero record di casi di coronavirus - con 1.133 registrati mercoledì - anche se si ritiene che la nuova variante non sia alla base di tale aumento. l paese, il più popoloso dell'Africa, ha riportato solo cinque morti a causa del virus mercoledì, ben al di sotto del picco della prima ondata. 

 Le varianti del coronavirus emergono regolarmente mentre il virus si diffonde con circa 4.000 registrati fino ad oggi, ma quelle nel Regno Unito e in Sud Africa sono state ampiamente segnalate perché gli scienziati ritengono che siano significativamente più contagiose dei ceppi precedenti. 

 Nuove varianti possono anche influenzare la capacità dei vaccini di combattere il virus, anche se non si pensa che questo sia il caso della variante britannica o sudafricana. 

 Il potenziale effetto della variante nigeriana sui vaccini non è finora chiaro. "Dacci un po 'di tempo", ha esortato il dott. Nkengasong. "È ancora molto presto.

" Questa settimana si svolgerà una riunione di emergenza dell'Africa CDC per discutere i nuovi ceppi, incluso quello in Sud Africa che ha visto i casi aumentare. 

 La variante nigeriana è stata trovata in due campioni di pazienti raccolti il ​​3 agosto e il 9 ottobre nello stato meridionale di Osun, 100 miglia a nord di Lagos, ha detto un rapporto preliminare sul virus. 

 A differenza della variante vista nel Regno Unito, "non abbiamo osservato un così rapido aumento del lignaggio in Nigeria e non abbiamo prove che indichino che la variante P681H stia contribuendo a una maggiore trasmissione del virus in Nigeria", ha aggiunto il rapporto.

"Tuttavia, la relativa differenza nella scala della sorveglianza genomica in Nigeria rispetto al Regno Unito potrebbe implicare una potenza ridotta per rilevare tali cambiamenti."
 Il dottor Nkengasong ha affermato che il CDC della Nigeria e il Centro africano di eccellenza per la genomica delle malattie infettive analizzeranno più campioni. 
 La notizia arriva mentre le infezioni aumentano di nuovo in alcune parti del continente africano.

 La regione ha ora segnalato più di 2,5 milioni di casi di coronavirus e 60.000 decessi a causa del virus, guidati in parte da un'epidemia `` esponenziale '' in Sud Africa che è guidata da una nuova forma mutante del virus Annunciando le nuove cifre mercoledì, il dottor Mkhize ha affermato che "il tasso di diffusione è molto più veloce della prima ondata e nei prossimi giorni supereremo il picco della prima ondata".

 "Dobbiamo avvertire i sudafricani che dovremo rivedere le attuali restrizioni e prendere in considerazione ulteriori misure per assicurarci di frenare questo allarmante tasso di diffusione", ha aggiunto. 'Non potremo mai sottolineare abbastanza la necessità che i cittadini prendano tutte le precauzioni necessarie mentre celebriamo le festività natalizie e cerchiamo una tregua da un anno difficile. 

 "Sfortunatamente, il Covid-19 è inarrestabile e, quindi, non possiamo permetterci di essere compiacenti in questa fase."

 L'aumento dei casi è guidato da giovani che sono stati accusati di ignorare le regole di allontanamento sociale durante le feste di fine anno e le celebrazioni festive. 

 Il dottor Mkhize ha sollevato la possibilità che la malattia possa anche essere più letale nei giovani, affermando che i medici "stanno visitando una percentuale maggiore di pazienti più giovani senza comorbilità che presentano malattie critiche". 

 Tuttavia, ha anche sottolineato che la ricerca sulla nuova variante - identificata per la prima volta in Sud Africa venerdì della scorsa settimana - è ancora nelle sue fasi iniziali ed è troppo presto per dire con certezza se provoca una malattia più grave. 

 Il Sudafrica ha segnalato un numero record di casi di coronavirus in un solo giorno, guidati da una nuova variante "più contagiosa" che è già stata trovata nel Regno Unito. 

 Il paese ha registrato più di 14.000 casi mercoledì, il totale più alto della pandemia finora, mentre i decessi hanno superato i 400 per la prima volta dal 5 agosto.

 Dr Zweli Mkhize, South Africa's minister of health, warned the virus is now spreading 'exponentially' and new lockdown measures may have to be brought in. Eight countries have banned travellers from South Africa to try and contain the spread of the new strain, including the UK, Germany, Saudi Arabia and Turkey.

Il ceppo mutante è stato notato per la prima volta tra i casi di Covid-19 in aumento, che il paese non aveva previsto di vedere fino a quando il suo inverno non è iniziato nell'aprile del prossimo anno.
 Il professor Tulio de Oliveira ha dichiarato a CBS News che sono stati individuati casi in aumento lungo la costa sudafricana.

 Il prof de Oliveira ha avvertito: "Forse il virus sta iniziando a superare in astuzia". 

 Ha aggiunto: “Siamo piuttosto preoccupati, non solo per il Sudafrica, ma anche per il resto dell'Africa. `` Il nostro sistema sanitario è stato colpito da 20 anni di epidemie di HIV e tubercolosi, quindi siamo abbastanza preoccupati che mentre l'Africa potrebbe essere sfuggita alla prima ondata con successo, se non diventa più severa e cerca di controllare questo virus, potremmo non sfuggire a questa seconda ondata con successo come nella prima. '

 La mutazione significa che il paese potrebbe vedere "molti più casi" nella nuova ondata di quanti ne abbia sperimentati nella prima ondata della malattia. 

 I giovani sono diventati i titoli dei giornali in Sud Africa per aver alimentato la diffusione del nuovo ceppo con rave e i genitori sono stati criticati per non tenere i loro figli sotto stretto controllo. 

 Sono stati ampiamente segnalati sui social media eventi super-spreader tra cui tornei di calcio, matrimoni, feste di strada e sessioni di pub. Sono prevedibili mutazioni nei virus - sono già stati monitorati più di 4.000 diversi ceppi di coronavirus - ma gli esperti di genomica sono attenti a cambiamenti critici nelle proteine ​​spike che possono alterare il modo in cui le persone soffrono della malattia. 

 "Nel Regno Unito hanno anche identificato una nuova variante ... ci sono alcune somiglianze tra i due lignaggi ... ci sono anche un numero simile di mutazioni", ha detto il professor Tulio de Oliviera, un membro del consorzio di genomica di Cape Town . 

 I due casi della variante sudafricana scoperti in Gran Bretagna sono stati trovati a Londra e nel nord-ovest. Il fatto che siano stati rilevati attraverso un campionamento casuale di routine che seleziona solo circa uno su 10 test effettuati - e che si pensa siano stati infettati da viaggiatori separati - suggerisce che ci sono molti più casi della variante già in Gran Bretagna.

 La Gran Bretagna è stata leader mondiale nel monitoraggio delle modifiche al virus, quindi è probabile che molti altri mutanti di questo tipo siano già diffusi. Il mutante britannico è già apparso in campioni prelevati da scienziati in Danimarca, Paesi Bassi e Australia. Ma nel caso della variante britannica, gli scienziati hanno espresso la fiducia che la mutazione non avrà un impatto sull'efficacia del vaccino.

 Questo perché quando il corpo produce anticorpi contro un virus lo fa per grandi parti dei suoi dati genetici, il che significa che sarebbe necessaria una mutazione più significativa per sconfiggere il vaccino.

Il coronavirus del Kent mutato è il 56% più contagioso e probabilmente causerà PIÙ morti in Inghilterra rispetto alla prima ondata, avverte il comitato Sage del Regno Unito Il coronavirus Kent mutato è del 56% più contagioso del suo predecessore, hanno avvertito i consulenti di SAGE, e probabilmente l'anno prossimo causerà più morti a causa del virus in Inghilterra rispetto ai quasi 70.000 registrati nel 2020, anche se i blocchi saranno imposti a livello nazionale. 
 Hanno detto che la variante - denominata B.1.1.7 - porterebbe a più vittime semplicemente perché innescherebbe un numero maggiore di casi, il che significa che più britannici che sono più a rischio prenderebbero il virus. 

 Non ci sono ancora prove che suggeriscano che la variante sia più mortale delle versioni precedenti di Covid-19, ma anche se uccide la stessa percentuale di persone che la prendono, più casi porteranno inevitabilmente a più morti. 

 Ben 118.000 persone potrebbero soccombere al virus l'anno prossimo - il 70% in più rispetto al 2020 - se solo la serie di restrizioni a tre livelli fosse lasciata in vigore fino a luglio, hanno avvertito gli esperti della London School of Hygiene and Tropical Medicine.Chiedendo ulteriori freni draconiani alla vita delle persone in tutta l'Inghilterra, hanno affermato che solo un blocco nazionale completo con le scuole primarie e secondarie chiuse a gennaio - a differenza della seconda chiusura dell'Inghilterra - era l'unica misura che offriva speranza di guidare le morti al di sotto del numero registrato nel 2020. 

 Ma questo sarebbe ottenuto solo con un programma di vaccinazione `` notevolmente accelerato '' con almeno due milioni di britannici che ricevono la prima dose ogni settimana dall'inizio del 2021, perché immunizzare le persone potrebbe essere l'unico modo per fermare una nuova variante.

 Hanno detto che un blocco nazionale con 200.000 vaccinazioni a settimana porterebbe i morti a 83.200 entro luglio del prossimo anno, il 18% in più rispetto allo scorso anno. 

Ma con un aumento delle vaccinazioni hanno previsto che i decessi sarebbero scesi a 35.700, la metà di quelli registrati nel 2020. 

 Il vaccino Pfizer è già stato approvato, ma somministrato solo a circa 500.000 cittadini britannici nelle prime due settimane del programma, avvertendo che il lancio deve essere accelerato.

 Il vaccino contro il coronavirus di Oxford / AstraZeneca, di cui il Regno Unito ha ordinato 100 milioni di dosi, dovrebbe ottenere il via libera prima della fine di quest'anno, promettendo di far ripartire le vaccinazioni mentre altri milioni di colpi vengono distribuiti a ospedali e ambulatori medici.

 Il professor John Edmunds, il professor Sebastian Funk e il professor Rosalind Eggo, che sono tutti membri del gruppo consultivo SAGE SPI-MO, hanno contribuito allo studio pubblicato online ieri. `` L'aumento della trasmissibilità porterà probabilmente a un grande aumento dell'incidenza, con i ricoveri e i decessi per Covid-19 che dovrebbero raggiungere livelli più elevati nel 2021 rispetto a quelli osservati nel 2020 '', hanno scritto, `` anche se le restrizioni a più livelli regionali implementate prima del 19 dicembre sono mantenuti.

 "Le nostre stime suggeriscono che è improbabile che misure di controllo di un rigore simile al blocco nazionale in Inghilterra nel novembre 2020 riducano il tasso di riproduzione effettivo [numero R] a meno di uno, a meno che le scuole primarie, secondarie e le università non siano chiuse". 

 Hanno continuato: "Prevediamo che è probabile che si verifichino grandi recidive del virus dopo l'allentamento delle misure di controllo. "Potrebbe essere necessario accelerare notevolmente la diffusione del vaccino per avere un impatto apprezzabile nella soppressione del conseguente carico di malattia." 
 Hanno avvertito nel giornale che la seconda ondata potrebbe non raggiungere il picco fino alla primavera a Londra, nel sud-est e nell'est dell'Inghilterra, ma non raggiungerebbe il suo livello più alto fino all'estate nel resto dell'Inghilterra.

0 commenti:

Posta un commento