venerdì 8 gennaio 2021

Londra la situazione del COVID-19 della capitale è critica.

 La triste notizia che altre 1.325 persone erano morte entro 28 giorni da un test positivo è arrivata ore dopo che il regolatore del Regno Unito ha autorizzato un terzo vaccino per uso di emergenza. La cifra porta il bilancio ufficiale delle vittime della Gran Bretagna dal coronavirus a 79.833, il più alto in Europa. 

 Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha dichiarato un "incidente grave", poiché la rapida diffusione del virus ha spinto gli ospedali al punto di rottura, con il numero di pazienti ospedalizzati con coronavirus in aumento del 27% nella settimana fino al 6 gennaio. Una persona su 30 nella capitale britannica è stata infettato dal virus nella settimana fino al 2 gennaio, secondo l'Office for National Statistics. 

 Anche altri servizi di emergenza sono sotto pressione, ad esempio con centinaia di vigili del fuoco che guidano ambulanze. "I nostri eroici medici, infermieri e personale del NHS stanno facendo un lavoro straordinario, ma con i casi in rapida crescita, i nostri ospedali rischiano di essere sopraffatti", ha detto Khan. "La dura realtà è che finiremo i letti per i pazienti nelle prossime due settimane, a meno che la diffusione del virus non rallenti drasticamente".

 Il Regno Unito sta registrando i decessi correlati al virus a un livello osservato l'ultima volta durante i giorni peggiori all'inizio della pandemia. Il bilancio di venerdì ha superato il precedente massimo di 1.224 morti ad aprile.

0 commenti:

Posta un commento